Shelly – linea “Home Automation Systems”

3 minuti di lettura
Produttore: Shelly
Categoria: Componenti domotici
Tipologia: Vari tipi
Tecnologia: Wi-Fi
Difficoltà d’installazione: Media
Semplicità d’uso: Media
Disponibilità: Amazon
Revisione recensione: 1.1
DALLA BULGARIA CON AMORE

“Home Automation System” (di certo non il nome più fantasioso di sempre in ambito domotico) è la linea di componenti della bulgara Shelly, la quale – innegabilmente – sta ottenendo grande successo di vendite nel nostro paese.

Shelly1
Shelly1.

Shelly è de facto di un diretto competitor di ITEAD e della sua arcinota linea prodotti “ITEAD Smart Home“, protagonista indiscussa di tanti progetti di domotica personale: i componenti della sua linea “Home Automation System” sono per lo più basati su SOC ESP8266 analoghi a quelli della ITEAD (e di molti altri produttori), pertanto ne ricalcano filosofia di utilizzo e funzionalità.

La linea prodotti si esprime in questa lista di massima:

  • Shelly 1 (Relè 1 contatto)
  • Shelly Switch (Relè 2 contatti)
  • Shelly 4 PRO (Relè 4 contatti)
  • Shelly Plug S (Spina intelligente)
  • Shelly Bulb (Lampadina intelligente RGB-W)
  • Shelly Sense (emettitore infrarossi e sensore di umidità relativa, temperatura, luminosità, movimento)
  • Shelly EYE 3 (Telecamera)
  • RGB-W LED Controller
  • LED Controller 40w
  • Shelly H&T (Sensore di rilevazione umidità relativa e temperatura)
  • Sensore di rilevazione fumi e temperatura

Tutti i prodotti utilizzano, come canale di comunicazione, il tradizionale Wi-Fi attraverso il quale, sfruttando il proprio strumento di gestione finale, ovvero l’app “Shelly Cloud” (disponibile per iOS e Android), è possibile configurarli e controllarli.

Questi dispositivi offrono (ad oggi) una marcia in più rispetto ai sopracitati ITEAD: tutta la linea è pensata sì per essere controllata tramite la propria app (la quale funge anche da HUB), ma è espressamente progettata per essere “aperta” in termini di integrazione domotica.

Shelly infatti offre, molto intelligentemente, due strade perseguibili per chi, come noi, desidera un controllo puntuale e personale dei componenti domotici.

  • disponibilità di HTTP API cloud, le quali permettono di controllare i dispositivi sfruttando il cloud del produttore senza passare dall’app (vedi documentazione tecnica ufficiale);
  • disponibilità nativa del protocollo MQTT: scelta benedetta di Shelly, che consente un controllo standard e diretto dei suoi componenti senza necessità di connessioni esterne, con tutti i vantaggi del caso, sopratutto senza il bisogno di riprogrammare il firmware come accade nel caso degli ITEAD Sonoff.

In termini fisici, i relè (Shelly1, Switch e 4 PRO) sono nativamente progettati per essere controllati anche tramite deviatori, il che permette l’uso in ambienti in cui si utilizzino più interruttori a parete. Le dimensioni contenute dei relè Shelly1 e Shelly Switch sono tali da permettere un montaggio in scatole da incasso modello 503, quelle tradizionali per gli interruttori/spine a muro, per capirci.

Dimensione Shelly1

Schede dedicate ai singoli prodotti (in redazione) chiariranno tali aspetti nei prossimi giorni.

Compatibilità

In termini di compatibilità, la linea “Home Automation Systems” è discreta.
Di base i componenti sono tutti compatibili con Google Home e Amazon Alexa. Nessuna compatibilità (per il momento) con Apple HomeKit, quindi indirettamente neppure con Siri.

Come spiegato, la linea è configurata e controllata dall’app “Shelly Cloud” (disponibile per iOS e Android), la quale agendo come un mini HUB permette anche di definire scenari di automazione tra i vari componenti (della stessa linea) presenti nell’ambiente.

Integrabilità domotica

In termini di integrabilità, la linea componenti proposta da Shelly non ha bisogno di grandi spiegazioni: è compatibile MQTT, e questo basta e avanza per affermare che l’integrabilità sia assoluta.

Home Assistant, openHAB, Domoticz: qualsiasi sia l’HUB personale che abbiate implementato, questi dispositivi verranno integrati con semplicità e grande efficacia. Lo stesso discorso è valido per chi utilizzi Homebridge per ottenere compatibilità piena verso Apple HomeKit.

Inoltre, trattandosi di componenti basati su EPS8266 è garantita anche la compatibilità con Sonoff-Tasmota e soluzioni firmware analoghe (eg. ESPurna), il che rende questi dispositivi ancora più integrabili e personalizzabili qualora si vogliano implementare ulteriori funzionalità.

Considerazioni finali

Shelly 1 - Acquista su AmazonLa linea prodotti Shelly ci piace moltissimo per tantissimi motivi, e il grande rumore intorno a questo brand è altamente motivato. inDomus affronterà con attenzione la prova sul campo dei dispositivi e riporterà progetti, soluzioni, guide ad essi dedicate.

Please comment below