community italiana di domotica personale
 
Mini PC, Intel NUC e similari (mini-computer Intel/ARM based): capirli e sceglierli

Mini PC, Intel NUC e similari (mini-computer Intel/ARM based): capirli e sceglierli

Produttore: Vari
Categoria: Mini-computer
Tipologia: Mini PC Intel / AMR-based
Difficoltà d’installazione: Bassa
Semplicità d’uso: n.a.
Disponibilità: e-commerce (vedi dettaglio su come scegliere)
Revisione scheda: 1.4

I “mini-computer” sono, come il nome lascia facilmente intuire, dei computer tradizionali miniaturizzati. In sostanza, presentano un’architettura interna del tutto simile ai classici computer fissi o portatili: semplicemente, occupano meno spazio grazie a un’ingegnerizzazione spinta, una miniaturizzazione di molte parti, il posizionamento esterno della componente di alimentazione e altro.

Basati per lo più su architetture Intel x86-64 o ARM, offrono prestazioni più che soddisfacenti per la stragrande maggioranza delle casistiche per l’uso familiare e d’ufficio; concepiti per il basso consumo elettrico, sono anche ideali per l’uso “server” per le applicazioni a basso impatto computazionale, come quelle per esempio della domotica personale.

Essi ricordano, per molti versi (miniaturizzazione, basso consumo, basso costo d’acquisto) i micro-computer single-board, come per esempio il famoso e diffusissimo Raspberry Pi. La differenza sta, per lo più, nelle prestazioni (per lo più superiori nei mini-computer) e – almeno un tempo – nel prezzo. Al tema abbiamo dedicato uno speciale ad hoc.

Tornando al tema mini-computer, essi si dividono sostanzialmente in due categorie: Intel NUC e Mini PC. In comune presentano, solitamente, le sembianze: sono piccoli case solitamente in plastica o in metallo i quali racchiudono, in sé, tutte le componenti necessarie al loro funzionamento. Mentre gli Intel NUC sono solitamente basati su architetture Intel x86-64 e sono prodotti da Intel stessa, i Mini PC possono adottare sia architetture Intel x86/64 che ARM, e sono prodotti da diversi produttori in tutto il mondo.

Intel NUC e Mini PC
due esempi di mini-computer: un Intel NUC (a sinistra) e un Mini PC (a destra)

In termini squisitamente tecnici si somigliano molto: al di là del processore, tutti montano tagli diversi di RAM (4-8-16 GB di RAM, se non di più) e diverse tipologie di hard drive, i quali possono essere tradizionali o, ben più in voga ultimamente, allo stato solito (quindi totalmente silenziosi e molto più veloci). In termini di silenziosità globale, sono concepiti per essere utilizzati in ambito domestico, quindi o sono del tutto silenziosi in quanto fanless (senza ventole) oppure adottano ventole di qualità a regime variabile che garantiscono comunque una quasi totale silenziosità. Altri parametri sono la presenza di diverse porte (USB 2.0 e 3.0, HDMI e altro) e uscite varie, o la presenza di antenne come quella Bluetooth o altro.

Intel NUC

Mediamente più costosi, gli Intel NUC (acronimo di “Next Unit of Computing”) è un mini-computer di categoria superiore (sia in termini di qualità complessiva hardware che di performance) i quali permettono usi anche più gravosi rispetto alle applicazioni d’ufficio, navigazione e multimediale, come i videogiochi o alcuni software professionali o produzione/elaborazione multimediale.

Come anticipato, utilizzano processori Intel con architetture x86-64, sono molto ben costruiti e vengono ciclicamente riprogettati e riproposti sul mercato: una delle generazioni più recenti è la 13.

Disponibile sul mercato, si presentano – in base a configurazione e generazione – con prezzi molto variabili da modello a modello. Mediamente, costano molto di più di un Raspberry Pi (indipendentemente dal momento storico).

MINI PC

In tutto e per tutto analoghi agli Intel NUC – persino i processori possono essere gli stessi, salvo per i modelli ARM che utilizzano un’architettura per l’appunto alternativa – i Mini PC sono costruiti da costruttori indipendenti diversi da Intel. Le caratteristiche sono simili, spesso anche le prestazioni, motivo per cui – visti i prezzi decisamente più abbordabili – vengono spesso e volentieri scelti al posto di Intel NUC. Ricordate i PC IBM e i compatibili IBM degli anni ’90? Più o meno, stessa cosa.

Anch’essi con prezzi variabili da modello a modello, versioni con prestazioni anche superiori a quelle di un Raspberry Pi tendono a costare lo stesso prezzo, spesso entro i 200 euro. Ecco perché in questa fase storica tra Raspberry Pi, Intel NUC e Mini PC per la propria domotica (e non solo) si tende a scegliere Mini PC.

Esempi d’uso

La natura dei mini-computer li rende ideali per realizzare progetti personali. Uno degli usi più tipici – oltre quello del tipico uso d’ufficio/familiare come computer vero e proprio – è quello di sfruttarli quali Media Center per la visione di programmi televisivi live o streaming tramite l’utilizzo del software gratuiti come KODI, PLEX o altri e della connessione al TV di casa tramite la/le porte HDMI presenti sul dispositivo stesso.

Dato il basso/bassissimo consumo elettrico, una caratteristica interessante dei mini-computer, inoltre, è quella di poter esser installati in modalità server, ovvero come stazione permanente (e senza necessità di tastiera, mouse e monitor collegati ad esso) per l’esecuzione di processi always-on, come ad esempio la gestione dei tanto apprezzati HUB personali per la propria domotica personale di cui tanto parliamo di questa nostra community.

Un altro uso molto diffuso è quello di realizzare una stazione per videogiochi grazie all’adozione di software gratuiti tipo il progetto Retropie, il quale permette di giocare a migliaia di videogiochi “del passato” disponibili – anch’essi gratuitamente – su Internet. Molti poi usano i mini-computer (anche) come stazioni di videoregistrazione per videosorveglianza NVR tramite motionEye o altri software.

E poi molto, molto altro ancora.
Con apparati di questo tipo, il limite spesso è la sola fantasia.

Vetrina - Offerte del giorno

Cosa e come acquistare (CPU Mark)

La cosa spesso più disorientante, rispetto a Raspberry Pi (che invece è molto più semplice da scegliere, in quanto molto più basico) è la scelta del proprio Mini PC/Intel NUC, specie quando lo si fa in ottica di adozione della domotica personale.

Questo perché le variabili sono svariate.

Parliamo del processore. Se si assume Raspberry Pi 4 con 4GB di RAM e 32 GB di “hard disk” è più che adeguato all’uso (tipico) in domotica, si può anche prendere come parametro di riferimento. Il suo processore è un ARM BCM2711, il quale ha un indice di prestazione (CPU Mark) di 834 punti. Teniamo a mente questo valore.

Scegliamo per esempio un Mini PC o un Intel NUC dotato di processore Intel Celeron J3455. Niente di atomico, ma processore di tutto rispetto con un benchmark da 2224 punti. Chiaro è che, al netto di altre specifiche, questo dato già ci dice che sicuramente, almeno in termini computazionali – sebbene stiamo volutamente semplificando e generalizzando – si tratta di un computer adeguato alle aspettative. D’altro canto, un Mini PC con valori inferiori a quello di riferimento può essere interessante, se pagato il giusto.

Quindi, per scegliere quale modello acquistare:

  • prediligere processori con benchmark adeguati (cpubenchmark.net è nostro amico), specie se si ipotizza di fare dell’unità un uso multimediale (per esempio trattamento di flussi video da telecamere IP, o cose simili);
  • scegliere buoni quantitativi di RAM, meglio 6-8GB (se non di più);
  • scegliere tagli di disco – possibilmente SSD – dai 64GB in su;
  • prediligere unità che abbiano la possibilità di espansione, specie sul fronte hard disk.

Noi abbiamo fatto alcune valutazioni, e nell’enorme insieme di modelli e varianti possibili, e per l’uso in domotica abbiamo valutato i seguenti modelli di Mini PC (🔆=preferibile):

ALTERNATIVE

Modello Processore RAM Disco Note varie
Mini PC NiPoGi AK1 🔆

[ recensione ]

Intel Celeron J3455

indice benchmark: 2.224 punti

6/8GB 128GB Storage espandibile (slot per SSD 2,5” e slot per microSD). Doppia porta HDMI
Mini PC ACE Magician 🔆 Intel Celeron N5105

indice benchmark: 4112 punti

16GB 215GB Storage espandibile (slot per SSD 2,5” e slot per microSD). Doppia porta HDMI

Ideale per applicazioni più esigenti, per esempio la costruzione di un sistema di videosorveglianza NVR (vedi esempio)

Mini PC AWOW Intel Celeron J4105

indice benchmark: 2.909 punti

8GB 128GB Storage espandibile (slot microSD). Doppia porta Ethernet Gigabit e 5x USB 3.0
Mini PC Bkouen 🔆🔆 Intel i5-1135G7

ndice benchmark: 10.043 punti

16GB 512GB Doppia USB 3.0 e porta USB 4.0, Ethernet Gigabit

Piuttosto potente per un Mini PC. Ideale per applicazioni più esigenti, per esempio la costruzione di un sistema di videosorveglianza NVR (vedi esempio)

Mini PC SNUNMU N3350 Intel Celeron N3350

indice benchmark: 1.114 punti

4GB 64GB Piuttosto elementare ed economico. Ideale per il solo Home Assistant e funzioni base (no NVR, per esempio)
Mini PC Chuwi Herobox 🔆🔆

[ recensione ]

Intel Celeron J4125

indice benchmark: 3.006 punti

8GB 256GB Storage espandibile (slot per SSD m.2 e slot per microSD)
Mini PC SNUNMU J4125 🔆

[ recensione ]

Intel Celeron J4125

indice benchmark: 3.006 punti

8/12GB 128GB Storage espandibile (slot per SSD m.2)
…e così via.  
N.b. Si consiglia anche di leggere la pagina dedicata alle occasioni del giorno, dove spesso i Mini PC sono in offerta.

Per quanto riguarda gli Intel NUC, non ci sentiamo di suggerirvi alcun modello tra i tanti: se siete su questa pagina è perché siete interessati nel realizzare la vostra domotica personale e, per quella, a nostro avvisa basta e avanza un Mini PC.

inDomus AWARD

Guide

Le guide più frequentate su Mini PC/Intel NUC, su inDomus, sono tipicamente:

Qualche altro contenuto dedicato ai Mini PC/Intel NUC presente su inDomus:

Mini PC/Intel NUC
Componenti
Guide
Progetti
FOCUS
Formazione
Questa pagina è redatta, manutenuta e aggiornata dallo staff di inDomus, un gruppo di persone molto diverse tra loro che trovi, per domande e supporto, sul forum e sulla chat del sito. Se ti sei perso, a tua disposizione c'è la mappa.
Telegram News Channel