community italiana di domotica personale
 
Z-Wave JS (BRIDGE/Gateway software Z-Wave)

Z-Wave JS (BRIDGE/Gateway software Z-Wave)

Amazon - Promozioni del giorno  
Sviluppatore: Z-Wave JS
Disponibilità: presso repository GitHub
Categoria: BRIDGE/Gateway Z-Wave↔︎TCP/IP
Tipologia: software
Difficoltà di implementazione: bassa
Revisione scheda: 2.0

Z-Wave JS - Zwave2MQTT LogoZ-Wave JS è una soluzione Open Source utile alla definizione di un BRIDGE/Gateway Z-Wave↔︎TCP/IP per la propria domotica personale basato sulle librerie node-zwave-js. Tale componente mette in relazione due standard: lo Z-Wave, altamente adottato come standard trasmissivo per componenti domotici e il TCP/IP, tramite l’esposizione di proprie API.

Il software si appoggia, lato hardware, a un’antenna che funga da coordinator, tra le svariate compatibili con tale software; in pratica, l’adozione combinata di Z-Wave JS e di un’antenna compatibile abilita l’utente a integrare, presso la propria domotica personale, componenti basati su standard Z-Wave di diverse marche e linee prodotti.

Come abbiamo spiegato in precedenza, l’adozione dei componenti basati sullo standard domotico Z-Wave prevede anche l’adozione del BRIDGE/Gateway della stessa linea prodotti (eg. l’Home Center di FIBARO per controllare i componenti della stessa linea), salvo casi di interoperabilità tra marchi – nonché l’uso forzato di app mobili apposite fornite dai produttori del gateway. Un odioso vendor lock-in da evitare sempre, a tutti i costi.

L’adozione di Z-Wave JS in associazione all’uso di un proprio HUB personale software (eg. Home Assistant, via API), risolve tutto questo: Z-Wave JS funge infatti da ponte tra l’HUB personale e il componente Z-Wave quale che sia, ottenendo quindi l’obiettivo della piena integrazione.

N.b. Altre modalità di adozione dello standard Z-Wave sono elencate e spiegate qui.

Come funziona

Z-Wave JS è un software gratuito che viene eseguito in modalità “server”, ovvero è un processo perennemente in esecuzione, un po’ come capita per i nostri amati HUB personali che può essere facilmente installato ed eseguito su:

ed altri.

Una volta installato e configurato Z-Wave JS sul computer di riferimento (il quale dovrà ovviamente anche avere l’antenna ad esso fisicamente connessa), la nostra rete domestica magicamente disporrà di un’interfaccia API o MQTT alla quale collegarsi per riuscire a censire e gestire i componenti Z-Wave della nostra domotica.

Z-Wave JS può essere installato in due modi diversi e mutuamente esclusivi:

  • come server “base” (Z-Wave JS), disponibile per esempio come add-on Home Assistant o come container Docker (non ufficialmente supportato);
  • come server “evoluto” chiamato ZWaveJS2MQTT che, a dispetto del nome, non veicola le chiamate da/per la propria rete Z-Wave verso il solo lo standard MQTT, ma anche verso un set API interrogabile via websocket (tipicamente supportate da Home Assistant), oltre a fornire tutto un set di funzionalità aggiuntive di gestione della propria rete Z-Wave.
Z-Wave JS architecture
il modello funzionale di ZWaveJS2MQTT in caso di utilizzo dello standard MQTT. In caso si utilizzino le API via WebSocket, il broker MQTT ovviamente non è più necessario.

Antenne (Coordinator)

Alcune delle antenne (o coordinator) Z-Wave compatibili con le librerie node-zwave-js (e quindi col bridge Z-Wave JS) sono svariate. Quelle che sono per lo più testate e certificato per l’uso sono:

Tutte queste antenne permettono quindi di controllare componenti Z-Wave tramite il BRIDGE/Gateway Z-Wave JS.

Integrabilità domotica

Vediamo in che modalità i maggiori HUB personali riescano ad integrare Z-Wave JS (e quindi i componenti Z-Wave ad esso associati).

HUB Modalità di integrazione
Home Assistant Dato che Z-Wave JS è integrabile sia utilizzando le API sia che MQTT, e sopratutto può essere installato in diverse modalità, per spiegare come effettuare pairing e integrazione abbiamo realizzato una guida ad hoc.

GUIDA ALL’INTEGRAZIONE

openHAB Per integrare Z-Wave JS con openHAB basta installarlo in modalità ZWaveJS2MQTT e sfruttare il protocollo MQTT per integrare a tale HUB qualsiasi componente Z-Wave compatibile con Z-Wave JS.
Domoticz Per integrare Z-Wave JS con Domoticz basta installarlo in modalità ZWaveJS2MQTT e sfruttare il protocollo MQTT per integrare a tale HUB qualsiasi componente Z-Wave compatibile con Z-Wave JS.
Homebridge Per rendere compatibile con Apple HomeKit qualsiasi componente Z-Wave compatibile con Z-Wave JS, basta integrare quest’ultimo (installato in declinazione ZWaveJS2MQTT) con Homebridge utilizzando il comodo plugin homebridge-mqttthing.
Homey Pensare di usare OpenZWave con Homey non avrebbe alcun senso: Homey è un HUB personale hardware dotato di antenna Z-Wave e di tutta una serie di app per integrare un’enorme varietà di componenti Z-Wave.

Alla mal parata, è possibile utilizzare ZWaveJS2MQTT per sfruttare il protocollo MQTT – e quindi integrarlo con Homey – se proprio non si vuole (o non si possono) utilizzare antenna e stack Z-Wave di Homey.

Componenti

Ovviamente i componenti integrabili tramite questo standard sono i più disparati.

Alcuni dei componenti basati su Z-Wave testati da inDomus sono i seguenti:

Questa pagina è redatta, manutenuta e aggiornata dallo staff di inDomus, un gruppo di persone molto diverse tra loro che trovi, per domande e supporto, sul forum e sulla chat del sito. Se ti sei perso, a tua disposizione c'è la mappa.
Telegram News Channel