community italiana di domotica personale
 
Recensione: Mini PC Celeron J3455 (NiPoGi AK1, 6/8GB RAM e 128GB PCIe M.2 SSD)

Recensione: Mini PC Celeron J3455 (NiPoGi AK1, 6/8GB RAM e 128GB PCIe M.2 SSD)

Amazon - Promozioni del giorno  
Produttore: NiPoGi
Categoria: Mini-computer
Tipologia: Mini PC Intel-based x86-64
Difficoltà d’installazione: Bassa
Semplicità d’uso: n.a.
Disponibilità: Amazon (anche in versione RAM 6GB)
Revisione recensione: 1.3

Mini PC Celeron J3455 NiPoGi

ALTERNATIVO

Pescando nel mare magnum dei Mini PC/Intel NUC abbiamo avuto modo di testare il mini-computer NiPoGi AK1 Celeron J3455, un modello che abbiamo individuato quale possibile alternativa di valore all’ormai allineato, in termini di prezzo, Raspberry Pi 4.

Sì, perché per quanto vicino alla gamma di prezzo del micro-computer Raspberry Pi, modelli di questo tipo di Mini PC si distinguono nella buona fattura costruttiva, nelle ottime caratteristiche tecniche (superiori, come vedremo) e nel grado di espandibilità complessiva.

Caratteristiche

Il NiPoGi Ak1 Celeron J3455 è un Mini PC che monta, per l’appunto, un processore x86-64 Intel Celeron J3455 Apollo Lake da 1.5GHz e boost a 2.3GHz (valore benchmark 2224 – contro gli 834 del’ARM BCM2711 del Raspberry Pi 4) affiancato da una memoria RAM DDR da 6GB (disponibile anche da 8GB) e un disco interno PCIe M.2 SSD da 128GB (sostituibile).

L’unità si presenta in plastica nera di media qualità, ed è composta da due parti accoppiate (e separabili): l’unità principale, che sull’esterno presenta 4 porte USB (due 2.0 e due 3.0), due porte HDMI 4K 30fps, un’uscita/entrata audio stereo analogica 3.5mm, una porta ethernet, il pulsante di accensione e infine una porta per una microSD aggiuntiva (fino a 128GB), utile ad espandere lo spazio storage complessivo. La ghiera esterna è blandamente illuminata da un LED azzurro (è possibile disconnetterlo).

La parte secondaria, sottostante alla principale, è interconnessa ad essa tramite porta USB-C è ed utile per installare un secondo disco da 2.5 pollici mSATA (fino a 2TB): si tratta quindi di un modulo di espansione che, assieme alla porta microSD sopracitata, permette all’utente di installare un ulteriore disco per l’avvio o per ampliare lo storage complessivo. All’interno, un’ulteriore porta SATA allarga ulteriormente il margine di ampliamento dell’hard disk.

N.b. Il modulo inferiore è di fatto una baia da 2.5” per HD collegata via USB-C. Può quindi essere disconnessa e usata come disco esterno per altri scopi, oppure per trasferire al volo contenuti da un altro computer a questo Mini PC, tramite un comune cavo maschio-femmina USB-C.

In termini di connettività, questo Mini PC è dotato della già citata porta ethernet gigabit, Wi-Fi 802.11ac 2.4-5Ghz e Bluetooth 4.2.

Dotato di fabbrica di installazione Windows 10 Pro 64bit (personalizzabile al primo avvio), può anche essere montato a muro grazie alle feritoie predisposte sul retro piuttosto che dietro un qualunque monitor che preveda il montaggio grazie alla staffa Vesa fornita in dotazione.

L’alimentatore, fornito nella confezione, è da 12v e 2.5A, quindi prevede un assorbimento massimo, teorico, da 30 Watt. Dai nostri test, il NiPoGi J3455 assorbe, con sistema operativo Linux Debian installato da zero e senza particolari processi in esecuzione (solo sistema operativo “pulito”), dai 4 ai 6 Watt.

Mini PC Celeron J3455 NiPoGi - interno
dettagli dalla board.

Esperienza d’uso

I primi test da noi condotti sono stati quelli relativi all’uso col sistema operativo preinstallato, ovvero Windows 10 Pro 64bit. La potenza è buona è più che adeguata per l’uso d’ufficio come quello d’intrattenimento domestico: nessun problema infatti con gli applicativi più comuni d’ufficio così come per la navigazione web e i giochi a basso richiesta di prestazione. Interessante e utile la capacità di gestire due uscite video contemporanee e buono il livello di prestazione nell’uso multimediale, per la riproduzione di filmati anche h265 4K 30fps.

Va da sé, data la natura del nostro sito, i test maggiori li abbiamo effettuati utilizzando questo Mini PC NiPoGi come server per la domotica e per altre applicazioni domestiche always-on. Utilizzato come server sostituendo il sistema operativo con l’installazione di Linux Debian, siamo riusciti ad eseguire i più comuni processi per la domotica personale, come gli HUB personali, con livelli di prestazioni persino più che abbondanti: l’unità parte con grande velocità, non surriscalda, non assorbe grossa potenza elettrica ed esegue i processi server con grande prontezza e adeguati livelli di risposta. Nessun problema anche con applicazioni virtualizzate su Docker e su Proxmox, come Home Assistant e molto altro.

Il processore e l’hardware in sé sono protetti dai surriscaldamenti tramite una silenziosissima ventola a regime variabile che entra in gioco solo a fronte di un eccessivo aumento delle temperature interne: ci ha davvero stupito la silenziosità della stessa, facendoci superare lo scetticismo ad esso legata (dato la natura dell’unità orientata all’uso domestico, le si richiede grande silenziosità: bene, la garantisce malgrado la ventola). La ventola, comunque, è possibile disconnetterla semplicemente disconnettendone il connettore di alimentazione.

Abbiamo testato il Mini PC tramite un CPU stress tool: la CPU al 100% per 10 minuti ha innalzato la temperatura tra i 68 e i 72 gradi centrigradi con avvio automatico della ventola (temperatura ambientale circa 20 gradi).

Valutazione

Valutazione di dettaglio:

Qualità costruttiva
Architettura hardware
Espandibilità
Prestazioni e consumi (uso domotica)
Rapporto qualità/prezzo
Media

Mini PC NiPoGi Celeron J3455 - BoAQuesto mini-computer NiPoGi AK1 Celeron J3455 ci piace perché è un più che adeguato sostituto dell’ormai fuori-di-prezzo Raspberry Pi. Sì, perché con una cifra vicina a quella attuale dell’ormai superato gioiello inglese ci si porta a casa un’unità abbastanza potente per l’uso domestico, ideale per la propria domotica e non solo (vedi approfondimento sui Mini PC) e con un ottimo grado di espandibilità.

Chiaro sia che se si ci aspetta una postazione adatta, ad esempio, al gaming più spinto o al montaggio video, certamente non è questa la categoria hardware (né di spesa) verso la quale guardare; se si cerca invece un mini-server per la propria domotica e, perché no, quale stazione multimediale per il cinema, per il live streaming, per l’uso l’ufficio e domestico, allora questa è certamente una delle risposte, di valore, possibili.

Disponibilità: Amazon (anche in versione RAM 6GB)

Pros
  • Buone prestazioni
  • Modulare ed espandibile
  • Ottimo, davvero ottimo rapporto qualità/prezzo
Cons
  • Niente in particolare

inDomus AWARD

Altri Mini PC/Intel NUC:

⭐️ BEST IN CLASS ⭐️
Attualmente, per questa categoria di componenti il migliore da noi sperimentato è: Chuwi Herobox
Questa pagina è redatta, manutenuta e aggiornata dallo staff di inDomus, un gruppo di persone molto diverse tra loro che trovi, per domande e supporto, sul forum e sulla chat del sito. Se ti sei perso, a tua disposizione c'è la mappa.
Telegram News Channel