Broadlink A1 e-Air: cinque sensori, un dispositivo

Produttore: Broadlink
Categoria: sensori (vari tipi)
Tipologia: sensori ambientali
Costo medio: circa 35 euro
Revisione scheda: 1.1
Broadlink A1 e-Air
BROADLINK A1 E-AIR

Il “Broadlink A1 e-Air” è un dispositivo domotico multifunzionale dedicato alla rilevazione di misure ambientali. Compatto, alimentato via USB standard, economico, l’A1 si candida come elemento di facile implementazione per dotarsi di sensori domotici capaci di misurare:

  • temperatura;
  • umidità;
  • qualità dell’aria;
  • livello di rumore;
  • luminosità.

Il dispositivo, una volta alimentato tramite il cavo e l’alimentatore USB inclusi nella confezione, viene configurato attraverso la sua applicazione Broadlink e-Control (la stessa del Broadlink RM Mini 3) disponibile per Android e per Apple iOS. Al termine della configurazione, l’applicazione mostra da subito le letture degli indicatori sopra elencati.

L’applicazione funziona anche attraverso il cloud di Broadlink, permettendo il controllo remoto senza la necessità alcuna configurazione aggiuntiva.

Broadlink e-Control - A1 e-Air
A1 e-Air su e-Control

Compatibilità

Un aspetto fondamentale, la compatibilità.
Al momento il Broadlink A1 e-Air non offre un ampio grado di compatibilità. In effetti risulta essere compatibile solo col servizio IFTTT, il quale permette di metterlo in comunicazione con altri dispositivi Broadlink (come l’RM Mini 3 o altri modelli RM), attuabili al raggiungimento di determinate soglie (eg. attivare un deumidificatore a fronte del raggiungimento di una soglia di umidità relativa).

Integrabilità domotica

Il Broadlink A1 e-Air è pienamente integrabile (tutti i sensori) su Home Assistant tramite piattaforma apposita, il quale tramite configurazione bypassa il cloud Broadlink e permette all’installazione di questo HUB personale di raggiungere direttamente il dispositivo/sensore (GUIDA). Per Homebridge esiste un plugin ad hoc per censire su Apple HomeKit il solo sensore di qualità dell’aria. Piena compatibilità per Domoticz (plugin aggiuntivo), mentre per openHAB risultano esserci solo progetti open source in fase di sviluppo.

Giudizio finale

Valutazione di dettaglio:

Qualità costruttiva
Funzionalità
Uso: qualità ed esperienza
Compatibilità
Integrabilità domotica
Prezzo
Media
L’A1 ci piace molto perché con una spesa molto limitata ci si può dotare di ben cinque sensori che, se affogati nella configurazione del proprio HUB personale e quindi della propria domotica, ci forniscono letture utili in ambito non solo di consultazione ma anche di automazione. Non bisogna però aspettarsi moltissimo: temperatura e umidità non sono puntuali come nel caso di sensori come ad esempio quelli associati ai Sonoff TH-16/TH-10, mentre le letture di qualità dell’aria, della rumorosità ambientale e della luminosità forniscono dati non puntuali (rispettivamente in termini di PMA, in db e lux) ma solo di “grana grossa”.

La qualità dell’aria prevede infatti quattro livelli (“Eccellente”, “Buona”, “Normale”, “Cattiva”), il livello di rumorosità tre (“Silenzioso”, “Normale”, “Rumoroso”), il livello di luminosità quattro (“Buio”, “Illuminato”, “Normale”, “Molto luminoso”).

Su inDomus c’è una guida apposita dedicata all’implementazione su Home Assistant di questo device.


Dubbi? Perplessità? Fai un salto sul FORUM o sulla CHAT @DISCORD!
Questa pagina è coperta dalla licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International Licenseil che significa che puoi liberamente condividerlo, senza modificarlo, citando il link della fonte.