ITEAD Sonoff 4ch – 4ch PRO (R1 e R2)

Produttore: ITEAD
Categoria: attuatore
Tipologia: interruttore intelligente multicanale
Costo medio: ~ 25 euro la versione standard, ~ 35 la versione PRO

Il “Sonoff 4ch” della ITEAD è il più completo tra i attuatori della famiglia “ITEAD Sonoff Smart Home“. Data la sua complessità (e versatilità) è da considerarsi come un dispositivo domotico vero e proprio, più che un semplice attuatore quali sono i suoi fratelli minori, il Sonoff Basic e il Sonoff Dual.

Parlare del Sonoff 4ch non è semplice, perché ne esistono due versioni molto diverse tra loro, prodotte a loro volta in due release (R1 e R2), per un totale di quattro dispositivi diversi. Cercheremo, in questa scheda, di fare il più possibile chiarezza sulle differenze tra i vari modelli, le funzionalità e il campo di applicazione.

I punti in comune tra tutti i modelli sono:

  • la presenza di quattro interruttori Wi-Fi;
  • l’architettura basata su SOC ESP8266 (quindi possono adottare firmware alternativi come Sonoff-Tasmota, ESPurna ecc.);
  • la possibilità di essere configurati/controllati tramite l’app eWeLink;
  • la possibilità di esser montati a quadro tramite guida DIN;
  • la possibilità di temporizzare l’accensione/spegnimento dei quattro singoli canali;
  • la compatibilità con Amazon Alexa, Google Assistant, IFTTT, Google Nest.

Sonoff 4ch è stato prodotto in due release, R1 e R2. Entrambe sono composte da:

  • Sonoff 4ch
  • Sonoff 4ch PRO

quindi esistono:

  • Sonoff 4ch R1
  • Sonoff 4ch PRO R1
  • Sonoff 4ch R2
  • Sonoff 4ch PRO R2

Sostanzialmente Sonoff 4ch R1 e Sonoff 4ch R2 sono la stessa cosa, così come Sonoff 4ch PRO R1 e Sonoff 4ch PRO R2: semplicemente, i due dispositivi R2 sono la versione rivista e migliorata (non tanto nelle funzionalità quanto nella progettazione) della versione R1.

Le differenze, invece, tra i modelli non-PRO e PRO sono moltissime.

Aspetto

Sonoff 4ch R1 e R2

ITEAD Sonoff 4ch - R1 ITEAD Sonoff 4ch - R2

Sonoff 4ch PRO R1 e R2

ITEAD Sonoff 4ch PRO - R1 ITEAD Sonoff 4ch PRO - R2

Principali differenze

Dal punto di vista esteriore, le due coppie di dispositivi si riconoscono dalle forme più squadrate della prima release (R1) e da quelle più rotondeggianti della R2. A differenza dei fratelli minori (Basic & Dual), i dispositivi non riportano sul dorso una chiara dicitura che identifichi la release.

Tutti i modelli presentano quattro pulsanti per azionare manualmente i relè, mentre solo le R2 presentano quattro LED per la lettura immediata dello stato dei vari canali. Tutti e quattro presentano un LED di stato per l’interpretazione dello stato della rete Wi-Fi (connesso, non connesso, in configurazione eccetera).

La versione non-PRO

Questa (sia R1 che R2) è una versione del dispositivo alla fine piuttosto semplice. Si “limita” ad accettare in ingresso una tensione 90-250v alternata e a riproporla in uscita sui quattro canali, ovviamente controllabili singolarmente nell’accensione/spegnimento.

Alcuni esempio di cablaggio e uso:

ITEAD Sonoff 4ch - cablaggioITEAD Sonoff 4ch - cablaggio 2

La versione non-PRO possiede una morsettiera per intconnettere le messe a terra (il connettore verde), cosa che la PRO non ha.

Questa versione è disponibile a un prezzo intorno ai 25 euro, contro i circa 35 del PRO.

La versione PRO

La versione PRO (sia R1 che R2) si differenzia dalla non-PRO per le seguenti caratteristiche:

  • i quattro canali sono completamente isolati gli uni dagli altri;
  • i quattro canali possono essere utilizzati come contatti puliti;
  • possiede tre modalità di attivazione dei relè aggiuntive (oltre alla normale accensione/spegnimento):
    • self-lock;
    • interblocco (interlock);
    • inching;
  • controllo radio 433 mhz.
GESTIONE DEI CANALI

A differenza del modello non-PRO, la PRO permette modalità di collegamento e d’uso molto più varie.

Ognuno dei quattro relè presenta un ingresso e due uscite, una normalmente aperta (NO) e una normalmente chiusa (NC). Questi contatti cambiano “identità” e uso in base agli scenari.

Nel più banale dei casi – quello per esempio in cui controllano quattro punti luce – la tensione in ingresso alimenta sia l’unità sia la linea di ingresso di ogni relè; ogni uscita andrà poi ad ogni punto luce:

ITEAD Sonoff 4ch PRO connessione punti luce

In un caso più strutturato, in cui magari per esempio si vogliano controllare dei motori per tapparelle elettriche, si utilizzeranno a coppie due canali per ognuno dei sensi di marcia previsti, collegando come segue:

 

ITEAD Sonoff 4ch PRO connessione motori ACNel caso i motori (sempre come sempio) siano alimentati con tensioni continue da 5 a 30 volt, sarà possibile alimentare l’unità con tensione continua da 5 a 24 volt, collegando poi come segue:

ITEAD Sonoff 4ch PRO connessione motori DC

Infine, un’altra interessante modalità di connessione è quella a contatto pulito.
Proprio come descritto nel nostro progetto volto a domotizzare un telecomando rolling code (e non), l’unità permette – se alimentata a 5-24 volt – di sfruttare i relè in modo da cortocircuitare, semplicemente, i contatti ad essi applicati. Questo permette di comandare delle eventuali unità ad essi collegati, come appunto il telecomando dell’esempio che segue:

ITEAD Sonoff 4ch PRO connessione contatto pulito

 

MODALITÀ DI ATTIVAZIONE

La modalità “self-lock” permette di controllare i quattro canali in modo interconnesso (l’accensione di un canale accende anche l’altro/i, così come lo spegnimento). La funzione di interblocco (interlock) invece corrisponde alla possibilità di attivare un canale disattivando automaticamente l’altro e viceversa; infine l’inching è la possibilità di far funzionare i due canali non come interruttori ma come pulsanti, ovvero far sì che una volta attivati rimangano tali per un numero di secondi specifici (configurati dall’utente) per poi disattivarsi.

Interblocco e inching non interbloccato sono due aspetti interessanti per coloro che vogliano utilizzare Sonoff 4ch PRO per controllare, ad esempio, eventuali tapparelle elettriche.

Le guide disponibili sul sito di ITEAD illustrano come configurare queste modalità (tramite eWeLink) sia per la versione non-PRO che la PRO.

CONTROLLO RADIO

Sonoff 4ch PRO (sia R1 che R2) è dotato di ricevitore radio, pertanto è possibile utilizzare telecomandi radio 433 mhz a codice fisso (configurati tramite l’app eWeLink) per comandare i quattro relè presenti a bordo.


Questa versione PRO è disponibile a un prezzo intorno ai 35 euro, contro i circa 25 del non-PRO.

Compatibilità

Il Sonoff 4ch (tutte le versioni) è nativamente compatibile con la propria applicazione di gestione eWeLink (disponibile per Android e iOS), nonché con gli assistenti vocali Google Home (Assistant) e Amazon Echo (Alexa).

Inoltre, il Sonoff 4ch (sia non-PRO che PRO) è compatibile con il servizio IFTTT.

Integrabilità domotica

Il tema relativo all’integrabilità domotica è ampio a piacere, cercheremo quindi di fornire una “big picture” complessiva.

Di base, la linea Sonoff (e quindi anche il 4ch) non è facilmente integrabile agli HUB personali più usati. Esistono infatti componenti, plugin, addon ed altro per sfruttare le funzionalità del cloud ITEAD (sul quale l’unità si attesta tramite l’app eWeLink) al fine di integrare i componenti Sonoff agli HUB, ma sono tutte soluzioni comunque vincolate alla connessione Internet e a un cloud, comunque, esterno alla nostra domotica personale.

La soluzione vincente è quella concessa by-design dalla ITEAD stessa: tutti i suoi componenti domotici (i 4h non fanno eccezione) sono facilmente riprogrammabili al fine di installarvi firmware alternativi (tipo Sonoff-Tasmota, ESPurna ecc.) che li sleghino dal vincolante cloud del produttore e li dotino di pieno supporto a protocolli standard come l’MQTT.

L’adozione di questi protocolli standard apre alla piena integrazione presso gli HUB personali di questi potenti componenti/attuatori, permettendo non solo il semplice controllo ma anche la realizzazione di soluzioni anche piuttosto complesse, come quella di virtualizzare dispositivi non domotici controllati, nel caso del 4ch, da quattro canali, anche a contatto pulito.

Valutazione

Valutazione di dettaglio (versione PRO, originale e non riprogrammato – se riprogrammato, considerare il massimo dei voti in termini di compatibilità e integrabilità):

Qualità costruttiva
Funzionalità
Uso: qualità ed esperienza
Compatibilità
Integrabilità domotica
Prezzo
Media
Non è un caso che il Sonoff 4ch – specialmente la versione PRO – sia tra i dispositivi/attuatori più conosciuti e diffusi della linea Sonoff Smart Home.

Si tratta infatti di un componente estremamente versatile: la possibilità di implementarlo in scenari estremamente diversi ne fa un oggetto ambito per installatori e per privati che vogliano controllare elementi molto, molto diversi tra loro.

Infine, la sua natura basata su SOC ESP8266 rende poi il Sonoff 4ch candidato ideale per la riprogrammazione del firmware: firmware open-source come Sonoff-Tasmota permettono di implementare non solo le funzioni già esistenti di fabbrica, ma anche di perfezionarle ed implementarne di nuove, ivi inclusi protocolli standard per l’integrazione piena ai più noti HUB personali.


ITEAD Sonoff BasicATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica ai Sonoff, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.

Clicca QUI per commentare e/o valutare l'articolo.