Integrare la gestione tapparelle di Tasmota a Home Assistant via MQTT

3 minuti di lettura
Scopi della guida:
Concetti affrontati:
  • Configurazione software
Componenti software utilizzate:
Prerequisiti:
  • Home Assistant configurato e funzionante
  • Componente/i dotato di firmware Tasmota e già configurato opportunamente per il controllo di tapparelle elettriche
Dispositivi fisici utilizzati:
GUIDA maggiormente indicatA per:

Tutti gli ambienti

Note e disclaimer
  • qualsiasi eventuale modifica agli impianti domestici dev'essere progettata ed realizzata SOLO da personale qualificato;
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (i contenuti della presenta pagina hanno puro scopo didattico);
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere garanzia, omologazioni e certificazioni di qualità.
Revisione guida: 1.0

Tasmota - Home Assistant

Abstract

Una volta scelto un attuatore per gestione delle proprie tapparelle elettriche e provveduto, se necessario, alla riprogrammazione con firmware Tasmota e alla sua configurazione, va da sé il passo successivo più naturale  è quello di integrare tale componente al proprio HUB personale.

Nello specifico, questa guida si concentra sull’integrazione di uno o più componenti configurati allo scopo sopra descritto col l’HUB personale Home Assistant, utilizzando nello specifico il protocollo MQTT.

Assunti

Per l’implementazione della presente guida è necessario che sulla propria rete sia presente un broker MQTT; in primis però è importante capire come MQTT funzioni: per far questo, è importante la lettura di questa scheda scritta appositamente per capire il ruolo del broker MQTT all’interno della propria rete – a prescindere dai componenti che supportino MQTT presenti nel proprio ambiente.

Per dotarsi di  un broker e per attivare le funzioni client MQTT su Home Assistant (cosa necessaria) si rimanda a questa guida.

Si assume inoltre che il componente in questione siano già stato configurati fornendogli accesso alla propria rete Wi-Fi.

N.b. Se non si ha dimestichezza con il protocollo MQTT, si consiglia di leggere questa scheda ad esso dedicato e a quest’altra dedicata alla configurazione nel proprio ambiente.

Cover

La prima cosa – fondamentale – da fare è quella di creare un’entità di tipo “Cover” (in inglese “copertura” – in questo caso intesa come tapparella). Per farlo, aggiungiamo alla configurazione di Home Assistant il seguente codice:

cover:
  platform: mqtt
  name: "Sala"
  device_class: shade
  availability_topic: "tele/NOME-TASMOTA/LWT"
  payload_available: "Online"
  payload_not_available: "Offline"
  command_topic: "cmnd/NOME-TASMOTA/Backlog"
  payload_open: "ShutterOpen1"
  payload_close: "ShutterClose1"
  payload_stop: "ShutterStop1"
  set_position_topic: 'cmnd/NOME-TASMOTA/ShutterPosition1'
  position_topic: "stat/NOME-TASMOTA/RESULT"
  position_open: 100
  position_closed: 0
  value_template: >
    {% if ('Shutter1' in value_json) and ('Position' in value_json.Shutter1) %}
      {{ value_json.Shutter1.Position }}
    {% else %}
      {% if is_state('cover.tappatest', 'unknown') %}
        50
      {% else %}
        {{ state_attr('cover.tappatest','current_position') }}
      {% endif %}
    {% endif %}  
  retain: false
  optimistic: false
  qos: 1

Ovviamente il valore NOME-TASMOTA andrà personalizzato in base alla propria configurazione del dispositivo, presso la voce di menu dell’interfaccia web di Tasmota “Configuration” > “Configure MQTT“, alla voce “Topic“.

Imposteremo la devide_class a shade, per far sì che l’entità impersoni una tapparella; infine, imposteremo la QoS a 1, per aver maggior certezza che i comandi vengano eseguiti. Ovviamente, il nameSala” è personalizzabile a piacere.

Announce

Quando si configurano dei componenti Tasmota via MQTT su Home Assistant è sempre consigliato di impostare un’automazione tale che, all’avvio di Home Assistant, faccia recepire all’HUB lo stato dei vari componenti sulla rete. Nel caso delle tapparelle la cosa è ancora più importante, dato che conoscere la posizione assoluta del sollevamento della tapparella all’avvio dell’HUB è piuttosto importante.

L’automazione è pertanto la seguente:

automation:
- alias: Tasmota Announce
  trigger:
  - event: start
    platform: homeassistant
  condition: []
  action:
  - service: mqtt.publish
    data:
      topic: cmnd/tasmotas/POWER
  - service: mqtt.publish
    data:
      topic: cmnd/tasmotas/SHUTTERPOSITION
      payload: “”

La prima action pubblica un topic MQTT (“cmnd/tasmotas/POWER“) che fa sì che tutti i dispositivi all’ascolto comunichino il proprio stato di accensione; la seconda chiede, nello specifico, la posizione delle tapparelle (“cmnd/tasmotas/SHUTTERPOSITION“) a tutti gli eventuali dispositivi configurati a tale scopo.

N.b. Si utilizza “tasmotas” in quanto topid di default per i GROUPTOPIC di Tasmota.

Terminata la configurazione, riavviare l’HUB.

Interfaccia

Al riavvio dell’HUB, una nuova entità sarà apparsa: cover.sala
Presso l’interfaccia Lovelace UI, l’entità apparirà più o meno me segue:

Home Assistant - Cover - Shade

consentendo all’utente il pieno controllo della tapparella (nonché consultare le variazioni di stato attuate manualmente tramite eventuali pulsanti fisici collegati all’attuatore).


Home Assistant Official Logo ATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica a Home Assistant, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.


Telegram News Channel