Controllare un Sonoff Dual tramite pulsanti o interruttori esterni

5 minuti di lettura
Scopi del progetto:
  • Controllare un interruttore doppio canale Sonoff Dual tramite l’uso di interruttori e/o pulsanti esterni
  • Livello di difficoltà: bassa
  • Costo: n.a.
Concetti affrontati:
  • Modifica a dispositivo elettronico
Componenti software utilizzate:
Dispositivi fisici utilizzati:
Progetto maggiormente indicato per:

Tutti gli ambienti

Note e disclaimer
  • qualsiasi modifica all'impianto elettrico dev'essere effettuata da personale qualificato;
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (la presente guida ha puro scopo didattico);
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere la garanzia.
Revisione guida: 2.2

Abstract

Gli interruttori intelligenti della famiglia ITEAD Sonoff Smart Home sono componenti domotiche estremamente versatili, molto economiche e funzionali, ma quando si tratta di integrarle negli impianti preesistenti possono, talvolta, rappresentare un problema, specialmente in presenza di uno o più deviatori.

Il Sonoff Dual, nello specifico, è un attuatore domotico a doppio canale estremamente versatile: accetta in ingresso la tensione di rete standard 220v e la restituisce, selettivamente, sulle due uscite disponibili. Questo permette di controllare due diversi punti luce, due diverse utenze elettriche o, in uno dei casi più tipici, le due direzioni di rotazioni nei motori delle tapparelle elettriche.

A differenza del Sonoff Basic, il quale prevede una modifica fisica per esser controllato da pulsanti/interruttori esterni, il Sonoff Dual ci agevola enormemente il compito, in quanto dispone sulla sua board di contatti sui quali attestare uno o più pulsanti e/o interruttori.

Sonoff Dual - Board - Contatti esterni

Questo sta a significare che i due poli di un comune interruttore o di un comune pulsante possono serenamente essere collegati ai contatti presenti sulla board (tramite connettori presenti sui cavetti di tipo Dupont) al fine di controllare il comportamento dei due relè dell’attuatore. Può essere anche utilizzato un pulsante doppio a interblocco meccanico, il che consente di attivare i due relè in modo selettivo, e quindi gestire la discesa e la salita delle tapparelle.

Sonoff Dual - dettaglio contatti board
dettaglio di due connessioni (due coppie di cavi)

Quanto descritto prescinde dalle funzionalità domotiche, le quali indipendentemente dalla presenza o meno di interruttori e/o pulsanti continuano ad operare in modo ordinario; come è facile immaginare, lo stato dei relè controllato attraverso i contatti esterni viene viceversa rilevato dall’ambito domotico in modo del tutto automatico.

Se è tutto così semplice, allora perché questa guida?

Il motivo sta nei comportamenti possibili dei relè rispetto alla chiusura/apertura dei contatti.

N.b. È importante notare come i contatti proposti dal produttore sulla board del Sonoff Dual siano direttamente connessi al SO ESP8266, cuore del sistema. Pertanto, tali contatti possono essere soggetti a interferenze elettromagnetiche che possono dare origine a comportamenti inattesi.
Sonoff Dual con pulsante doppio
un esempio di connessione tramite pulsante doppio.

SCENARI

Quel che innanzitutto è necessario distinguere è la destinazione d’uso del Sonoff Dual in questione: uso tapparelle (ovvero i due canali interconnessi e utilizzati in tandem) o uso a canali singoli (per gestire, come detto, punti luce, utenze o altro).

Uso a canali singoli

In questo scenario sostanzialmente il Sonoff Dual si comporta come un doppio interruttore: il comportamento di ognuno dei due canali può essere personalizzato a prescindere dall’altro. Per questo motivo riporteremo lo schema proposto nel progetto dedicato al controllo con pulsanti/interruttori di un Sonoff Basic: è sostanzialmente la stessa cosa.

CON PULSANTE

Questa implementazione prevede la sostituzione dell’eventuale interruttore pre-esistente con un pulsante (nel caso illustrato di tipo “Normalmente Aperto“).

Vediamo lo schema elettrico iniziale:

Schema interruttore-carico

 

e come diventa:

Schema Sonoff Dual -carichi - con pulsanti
Una volta attuata tale modifica, il lavoro è completato. Ovviamente è possibile utilizzare anche un solo canale, non c’è obbligatorietà nell’usarli entrambi.

Per far sì che la modifica funzioni è però necessario attuare:

  • su Sonoff Dual con firmware originale: nulla, funziona da sé;
  • su Sonoff Dual riprogrammato con firmware Tasmota: applicare il comando “SWITCHMODE“.

Nel secondo caso, il comando è il seguente:

cmnd/Sonoff/SwitchModeX 3

il quale interpreterà la breve chiusura dei contatti (attuata tramite pulsante) come “cambiamento di stato rispetto all’attuale“. La “X” posta come suffisso al comando SwitchMode indica il canale (il primo o il secondo, rispettivamente 1 o 2); il nome “Sonoff” va modificato in base al nome assegnato in configurazione Tasmota.

In caso si utilizzi un pulsante “Normalmente Chiuso“, il comando sarà:

cmnd/Sonoff/SwitchModeX 4

Ciò fatto premendo/rilasciando il pulsante verrà attuato un TOGGLE dello stato del relè del Sonoff (spegne se acceso, accende se spento); contemporaneamente, presso la domotica sarà possibile attuare lo stesso comando. Ovviamente qualora il Sonoff venga controllato manualmente, il nuovo stato verrà correttamente rilevato all’interno della domotica praticamente all’istante.

CON INTERRUTTORE

Se si decide, invece, di utilizzare un interruttore, allora lo schema sarà il seguente:

 

Schema Sonoff Dual -carichi - con interruttori

In questo caso, per un corretto funzionamento del circuito e dell’attivazione manuale è necessaria la presenza a bordo del firmware Tasmota perché solo in presenza di tale firmware sarà possibile attuare una configurazione che permetta di interpretare ogni cambio di stato (qualsiasi!) dell’interruttore come TOGGLE.

Effettuato l’aggiornamento del firmware e cablato il circuito come sopra, sarà necessario impostare da console Tasmota il seguente comando (si assume che il dispositivo abbia nome “Sonoff“):

cmnd/Sonoff/SwitchModeX 1

il quale predisporrà la chiusura o apertura dei contatti collegati all’interruttore come “cambiamento di stato rispetto all’attuale“. La “X” posta come suffisso al comando SwitchMode indica il canale (il primo o il secondo, rispettivamente 1 o 2); il nome “Sonoff” va modificato in base al nome assegnato in configurazione Tasmota.

Per il resto (controllo domotico, rilevazione di cambio di stato in domotica ecc.) varranno le stesse considerazione fatte nell’esempio relativo al pulsante.

Uso tapparelle

In questo frangente l’approccio cambia. Innanzitutto si dà per scontato l’uso di due pulsanti (oppure di uno doppio) come spiegato nell’abstract: questo perché l’effetto desiderato sarà quello per il quale alla pressione di uno dei due il relativo canale eroghi la tensione fin tanto che il pulsante viene premuto, il che causerà la rotazione in un senso del motore; viceversa, la pressione dell’altro pulsante deve causare l’attivazione dell’altro canale e quindi la rotazione in senso inverso.

Quello che è fondamentale è che non possano essere attivati contemporaneamente i due canali: questo causerebbe una rottura del motore. Per evitare questo le strade sono due:

Nel primo caso a garantire l’interblocco è il pulsante stesso: in buona sostanza mentre si tiene premuto un pulsante l’altro non può essere fisicamente attivato, e viceversa; nel secondo caso a gestire la cosa è il firmware: quando viene attivato un relè, l’altro è bloccato fino alla disattivazione del primo.

In caso si voglia utilizzare l’interblocco software, il Sonoff Dual dovrà essere necessariamente dotato di firmware Tasmota.
Il comando da utilizzare è il seguente:

cmnd/Sonoff/Interlock 1

comando che, a partire dalla versione 6.5 di Tasmota, provvede appunto alla gestione firmware della funzionalità di interblocco.

N.b. in merito al funzionamento del doppio pulsante – ovvero la necessità di “tenere premuto” fin tanto si vuol sollevare/abbassare la tapparella, esistono anche altre possibilità. Utilizzando per esempio la modalità di inching nativa presso l’app eWeLink oppure la PULSETIME di Tasmota è possibile predeterminare un comportamento che faccia sì che alla pressione e successivo rilascio del pulsante l’attuatore provveda, per il dato canale, all’erogazione temporizzata della tensione in uscita – e quindi dell’attivazione del motore.

L’argomento è vasto a piacere: se avete precisazioni, consigli, addendum, correzioni, fatecelo presente.

VARIANTI FIRMWARE

In caso di utilizzo del Sonoff Dual con motori per tapparelle e similari, si consiglia – più del firmware Tasmota – l’adozione della nota fork di Tasmota by stefanbode. Questo perché, oltre a garantire le funzionalità classiche dell’originale Tasmota, la fork di stefanbode garantisce la presenza del parametro di % di apertura della tapparella, informazione che può inoltre essere censita tramite HUB personali come Home Assistant e similari.

CONTATTO PULITO

Le tecniche descritte nel presente progetto sono valide, nello stesso modo, anche per i Sonoff Dual modificati a contatto pulito – inclusi quelli utilizzati per controllare tapparelle che non prevedano alimentazione diretta a 200v ma solo attivazione a contatto pulito su due canali.


ITEAD Sonoff BasicATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica ai Sonoff (e più generalmente ai dispositivi ESP8266), per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.


Please comment below