Realizzare un “contatto pulito” modificando un Sonoff Dual (R2)4 minuti di lettura

Banner PROMO -25€ HOMEY – Newsletter inDomus  
SCOPI DEL PROGETTO:
  • Realizzare un contatto pulito (anzi, due) tramite un attuatore domotico “Sonoff Dual R2
  • Livello di difficoltà: medio
  • Costo: <20 € (costo dell’unità da modificare)
CONCETTI AFFRONTATI:
  • Modifica a schema elettrico
COMPONENTI SOFTWARE UTILIZZATE:
DISPOSITIVI FISICI UTILIZZATI:
PROGETTO MAGGIORMENTE INDICATO PER:

Tutti gli ambienti

Note e disclaimer
  • qualsiasi modifica all'impianto elettrico dev'essere effettuata da personale qualificato
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (la presente guida ha puro scopo didattico)
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere la garanzia.
Revisione guida: 1.1

ATTENZIONE: è possibile dotarsi di singolo contatto pulito anche modificando il più elementare Sonoff Basic.
In alternativa, il Sonoff 4ch PRO presenta di fabbrica quattro contatti puliti, senza bisogno di alcuna modifica.

Abstract

Un banale interruttore da muro, per capirci, è un dispositivo che, in modo meccanico, mette in “contatto” due poli.

La quantità di corrente che transita alla chiusura del circuito, per lui, è indifferente (tranne nel caso sia troppa, ma solo per motivi fisici che lo porterebbero a rompersi): esso si limita semplicemente ad aprire/chiudere quel segmento di circuito.

L’ITEAD Sonoff Dual è un attuatore domotico a doppio canale che, di fabbrica, è concepito per avere 230v in entrata e 0v o 230v in uscita (su entrambe le uscite), in base allo stato di eccitazione dei sui relè, ovvero in base al fatto che siano “spenti” o “accesi” (singolarmente o entrambi).

ITEAD Sonoff Dual - Collegamenti
schema di connessione ordinaria del Sonoff Dual.

La modifica che proponiamo nel presente progetto fa sì che nei contatti in uscita (Linea1 / Linea2) sia assente – all’attivazione dei relativi relè – l’ordinaria, prevista tensione di uscita 230v. Utilizzeremo questi due contatti in abbinamento ad altrettanti due (o uno, in comune) come “ingressi” controllabili singolarmente, mentre i due contatti “neutri” di uscita presenti di fabbrica non verranno più utilizzati.


Le applicazioni sono molteplici. Un contatto pulito può essere usato anche come pulsante/bottone, qualora si utilizzi il firmware “Sonoff-Tasmota” (comando “PULSETIME“).

Immaginiamo per esempio di avere una caldaia per il riscaldamento autonomo domestico attivata tramite un termostato tradizionale che per l’attivazione usi, per l’appunto, un contatto pulito. Sostituire il termostato tradizionale con un Sonoff Dual modificato a contatto pulito permetterebbe di domotizzare il riscaldamento domestico, perché attivando uno dei due canali dell’attuatore chiuderemmo i due contatti di attivazione della centralina e viceversa.

Non solo: un altro ambito di utilizzo, importantissimo nella domotica personale, è quello della domotizzazione di telecomandi rolling-code.

N.b. Si consiglia di riprogrammare il firmware PRIMA della modifica hardware proposta dalla guida. In caso si debba fare in un secondo momento, per mandare il dispositivo in modalità flash in aggiunta al classico ponticello Button 0 / GND ne andrà posizionato un secondo tra Button 1 / GND.

Anatomia del Sonoff Dual R2

La board è fatta così:

Sonoff Dual - Board - Top
la board vista da sopra…
Sonoff Dual - Board - Bottom
…e da sotto.

Procedimento

Prima di iniziare, ricordiamo che:

Note e disclaimer
  • qualsiasi modifica all'impianto elettrico dev'essere effettuata da personale qualificato
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (la presente guida ha puro scopo didattico)
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere la garanzia.

Ragazzi cautela. La sicurezza prima di tutto.

La procedura non è difficilissima, ma prevede una certa manualità.
In primis è necessario separare l’alimentazione (i 220v) che va a servire la parte logica del Sonoff da quella che va all’ingresso dei due relè ed eliminare quest’ultima. Per fare ciò è necessario tagliare la seguente connessione:

Sonoff Dual - Board - Contatto pulito - pista da tagliare

La pista da eliminare collega la fase proveniente dalla grande pista stagnata visibile in foto a quella che va a servire la parte logica. Nello specifico quella pista va a collegarsi con un micro fusibile da stampato, non i tradizionali fusibili, fusibile che anche dopo la modifica continua a fare il suo lavoro cioè proteggere la parte del circuito logico.

Una raccomandazione: questa operazione deve essere eseguita con cura perché i due circuiti devono essere isolati, pertanto dev’essere effettuato un taglio largo e profondo. I

Una volta effettuata questa operazione è necessario assicurarsi che non ci sia più collegamento tra i due punti utilizzando l’apposita funzione del tester (quindi un puntale sulla grande pista stagnata a forma di “J” e uno sul pin del microfusibile, quello circolettato di rosso nell’immagine di cui sopra).

Rimozione ponte

A questo punto è necessario rimuovere il ponte di rame:

Sonoff Dual - Board - Top - Ponte di rame e connessioni
schema di connessione originale del Sonoff Dual (R2)

Per effettuare la rimozione è necessario dissaldare i punti di saldatura posti nella parte inferiore della board:

Sonoff Dual - Board - Contatto pulito - dissaldare ponte

Al termine della procedura avremo quindi rimosso la fase in ingresso ai due relè, di fatto realizzando i due contatti puliti.
Non sono però ancora utilizzabili.

Dato che nel primo passo abbiamo rimosso l’alimentazione alla parte logica, è necessario ripristinarla: senza il Sonoff non si accenderebbe neppure. Per far ciò andremo a collegare due punti specifici della board tramite un cavo di connessione.

Sonoff Dual - Board - Contatto pulito - punti da unire

Al termine della procedura, la board apparirà più o meno come segue:

Sonoff Dual - Board - Contatto pulito - completato

A questo punto abbiamo trasformato i due contatti di uscita (ex Linea Uscita 1 e 2) in contatti puliti. Manca l’ingresso: a questo punto possiamo dotarci di uno o due ingressi in base all’esigenza.

Se l’esigenza è – per esempio – pilotare un elemento che preveda due contatti puliti e una sola entrata comune (eg. un motore di una tapparella attivato con due contatti puliti e con ingresso in comune).

Per dotarsi di un ingresso comune è necessario saldare un solo filo al contatto che segue:

Sonoff Dual - Board - Contatto pulito - Ingresso 1
board vista da sotto
Sonoff Dual - Board - Contatto pulito - Ingresso 1 - Vista superiore
board vista da sopra

In caso invece servano due ingressi separati (eg. per controllare due diversi pulsanti di un telecomando), allora andranno saldati due diversi contatti da abbinare ai due contatti puliti realizzati e infine effettuato il taglio di una pista:

Sonoff Dual - Board - Contatto pulito - Ingresso 2

N.b. Si consiglia di chiudere con la colla a caldo (o altri materiali isolanti) le due linee note come “Neutro Uscita” native (vedi schema sopra) con della colla a caldo, così da evitare eventuali connessioni errate.

Verifica

Ora, per verificare che la modifica abbia sia stata effettuata correttamente sarà sufficiente misurare tramite multimetro che la differenza di potenziale tra l’ingresso/ingressi e i due contatti in uscita del Sonoff (coi relè ovviamente attivati!) sia pari a 0 volt.

Non ci dev’essere alcuna tensione in uscita, in un contatto pulito. In caso si misurino 230v (o comunque un altro valore diverso da 0), la modifica non sarà stata effettuata a dovere.

Utilizzo

Seguita la procedura indicata avrete finalmente un Sonoff Dual modificato a “contatto pulito.
Come spiegato gli utilizzi sono i più disparati.

Un esempio fulgido è relativo all’uso di questo componente modificato come attuatore per domotizzare un impianto di riscaldamento autonomo.  Molto comodo, in abbinamento a questa modifica, viene il comando PULSETIME del firmware Sonoff-Tasmota, il quale ci permette di trasformare il Sonoff Dual modificato in un pulsante intelligente.

Non solo: un altro ambito di utilizzo, importantissimo nella domotica personale, è quello della domotizzazione di telecomandi rolling-code.


La community inDomus ringrazia sentitamente Gioz per il suo cruciale supporto nel redigere questa guida.
Di questa modifica parliamo anche sul forum.

Cos’è (e a cosa serve) un attuatore “a contatto pulito” in domotica


ITEAD Sonoff BasicATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica ai Sonoff, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.

🔻 Clicca QUI per commentare l'articolo. 🔻