Uso del comando “PULSETIME” col firmware Sonoff-Tasmota

Scopi DELLA GUIDA
  • Imparare ad utilizzare il comando “PULSETIME” del firmware Sonoff-Tasmota al fine di pilotare un interruttore intelligente Sonoff in modalità bottone/pulsante (inching)
  • Livello di difficoltà: basso
Concetti affrontati:
  • configurazione software
Componenti software utilizzate:
  • Firmware Sonoff-Tasmota installato sull’interruttore da configurare
Dispositivi fisici utilizzati:
  • un attuatore domotico ITEAD Sonoff Smart Home riprogrammato Sonoff-Tasmota (qui una guida generica sulla procedura di riprogrammazione)
GUIDA maggiormente indicata per:

Tutti gli ambienti

Note e disclaimer
  • qualsiasi modifica all'impianto elettrico dev'essere effettuata da personale qualificato
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (la presente guida ha puro scopo didattico)
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere la garanzia.

ITEAD Sonoff Basic

L’adozione del firmware Sonoff-Tasmota sui dispositivi ITEAD Sonoff “Smart Home” abilita tutta una serie di funzionalità che, di fabbrica, non sarebbero previste.

Innanzitutto, questo approccio libera questi dispositivi domotici dalla “gabbia” indirettamente imposta dal produttore nell’uso esclusivo della propria app “eWeLink” per configurarli e controllarli; inoltre, apre a funzionalità non previste (si pensi, banalmente, all’implementazione del protocollo MQTT) nonché ad ampissime possibilità di configurazione, ben oltre quelle di fabbrica.

Il firmware Sonoff-Tasmota mette a disposizione, infatti, una lunga lista di comandi i quali possono essere utilizzati per personalizzare in modo molto puntuale il comportamento del proprio dispositivo Sonoff, con specificità diverse da modello a modello (eg. non sarà possibile utilizzare i comandi relativi alla gestione di temperatura e umidità su modelli che non offrano queste funzionalità).

ITEAD Sonoff BasicIn questa occasione ci concentreremo sul comando “PULSETIME“, il quale tipicamente si applica a tutti i modelli che offrano la funzionalità di interruttore intelligente, ad esempio il cucciolo della famiglia, il Sonoff Basic.

PULSETIME” è estremamente comodo anche utilizzato in abbinamento a Sonoff Basic modificati a “contatto pulito”.

Questi dispositivi sono sostanzialmente in grado, tramite intervento manuale o temporizzazione (offerta alla voce “Configurazione” / “Timer” dell’interfaccia web del firmware) di aprire/chiudere l’erogazione in uscita della corrente in ingresso al dispositivo (che può andare da 90v a 220v).

La funzionalità è quindi quella di semplice interruttore intelligente, al più temporizzato.

Ma se avessimo bisogno di un bottone?
Un bottone, o pulsante, intendiamo, che ci permetta di attivare automaticamente l’erogazione di corrente in uscita per la durata di un dato lasso di tempo? Come posso – magari in presenza di attuatore a contatto pulito – far in modo che si comporti da bottone/pulsante?

Per realizzare questo scenario ci viene in aiuto il comando “PULSETIME” incluso in Sonoff-Tasmota, il quale assolve proprio questo compito. Per i più tecnici, la modalità introdotto dal comando “PULSETIME” corrisponde a quello che in gergo è chiamato “inching”.

Le modalità d’uso di tale comando sono le seguenti:

PulseTime<x> Visualizza l’attuale impostazione in essere (default: 0)
PulseTime<x> 0 / off Disabilita la funzione pulsetime per il relè <x>
PulseTime<x> 1..111 Imposta la funzione pulsetime per il relè <x> con incrementi di 0,1 secondi, fino alla regolazione di 11 secondi complessivi (111)
PulseTime<x> 112..64900 Imposta la funzione pulsetime per il relè <x> con incrementi di 1 secondo, a partire dai 12 secondi (aggiungere 100 all’intervallo desiderato in secondi eg. 113 = 13 secondi e 220 = 120 secondi). N.b. Affinché PULSETIME funzioni in modo corretto, è necessario che il tempo di durata del TELEPERIOD impostato sia maggiore del valore impostato con PULSETIME.

La <x> rappresenta il numero di canale da interrogare/configurare, laddove il dispositivo in questione ne presenti più di uno. In caso sia a canale singolo, il valore può essere omesso.
La risoluzione della durata d’impulso è di 0,1 secondi fino a durate complessive di 11 secondi; da 12 secondi in su la risoluzione della durata d’impulso è di 1 secondo.

Il comando può essere eseguito – sia in interrogazione che in impostazione – tramite MQTT, interfaccia Web e via seriale. Maggiori informazioni relative alle modalità di comando sono disponibili qui.

Per eseguire il comando tramite MQTT è sufficiente utilizzare un client collegato al medesimo broker al quale sia collegato il dispositivo da configurare oppure direttamente attraverso la sua console MQTT presente sull’interfaccia web del firmware (“Console”).

Un esempio di interrogazione della proprietà su Sonoff Basic:

cmnd/sonoff/PULSETIME

Nb. si noti come il valore del relè sia stato omesso in quanto il Sonoff Basic è un interruttore a singolo canale di uscita.
Per impostare un PULSETIME della durata di due secondi, il comando è:

cmnd/sonoff/PULSETIME 20

In quanto 2 / 0,1 secondi = 10.

Per impostare un PULSETIME della durata di 30 secondi, il comando è

cmnd/sonoff/PULSETIME 30

In quanto 30 / 1 secondi = 30, per effetto di quanto spiegato sopra in merito alla risoluzione della durata d’impulso.

L’implementazione di tale comando darà luogo a un comportamento automatico da parte del dispositivo che, indipendentemente dall’uso che se ne fa in domotica (tramite HUB personali, la propria interfaccia, comandi diretti MQTT ecc.) ad ogni attivazione automaticamente effettuerà un impulso della durata prefissata, per poi spegnersi.

Tale comportamento permarrà fino all’esecuzione del comando:

cmnd/sonoff/PULSETIME off
oppure
cmnd/sonoff/PULSETIME 0


ATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica ai Sonoff, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.

Dubbi? Perplessità? Fai un salto sul FORUM o sulla CHAT @DISCORD!
Questa pagina è coperta dalla licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International Licenseil che significa che puoi liberamente condividerlo, senza modificarlo, citando il link della fonte.