community italiana di domotica personale
 
Installare SmartIR su Home Assistant

Installare SmartIR su Home Assistant

2 minuti di lettura
SCOPI DEL PROGETTO:
  • Installare su Home Assistant il componenti SmartIR per la gestione di attuatori infrarossi/radiofrequenza Broadlink (e similari supportati)
  • Livello di difficoltà: bassa
CONCETTI AFFRONTATI:
  • Configurazione software
COMPONENTI SOFTWARE UTILIZZATE:
DISPOSITIVI FISICI UTILIZZATI:
PROGETTO MAGGIORMENTE INDICATO PER:

Tutti gli ambienti

Note e disclaimer
  • qualsiasi eventuale modifica agli impianti domestici dev'essere progettata ed realizzata SOLO da personale qualificato;
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (i contenuti della presenta pagina hanno puro scopo didattico);
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere garanzia, omologazioni e certificazioni di qualità.
Revisione guida: 1.0

Abstract

SmartIR è un componente custom dell’HUB per domotica personale Home Assistant concepito per pilotare in modo strutturato l’invio di codici infrarossi e in radiofrequenza tramite componenti Broadlink (o similari supportati). Tale componente permette per esempio di creare un’entità virtuale di tipo termostato (HVAC) il quale, quando pilotato, invii i corretti codici infrarossi, in modo quindi da controllare, per esempio, un condizionatore tradizionale.

Questa breve guida spiega semplicemente come installare il pacchetto su Home Assistant. Per l’utilizzo vero e proprio, si rimanda alla scheda capofila del componente, dove sono linkate le varie declinazioni (e relative guide).

N.b. Inoltre, una scheda riassuntiva di tutte le modalità di utilizzo dei componenti Broadlink è disponibile qui.

Installazione

Dato che “SmartIR” è un componente aggiuntivo ed esterno a Home Assistant, esso va installato.
Per farlo è possibile farlo manualmente o, molto più facilmente, tramite HACS.

MANUALMENTE

In primis è necessario creare una cartella chiamata “custom_components” (se non già presente) dentro la directory principale d’installazione di Home Assistant. Ciò fatto, scaricare il pacchetto .zip dalla pagina GIT del componente e decomprimerlo: sarà poi sufficiente copiare la cartella “smartir” in esso contenuta dentro la directory “custom_components” di cui sopra.

N.b. in caso di installazione in ambito Linux (Raspberry, Ubuntu o altro) dopo la copia di tale cartella è necessario effettuare una correzione dei diritti d’accesso alla cartella, utilizzando il comando “chmod“. Ad esempio:

sudo chmod -R 0777 /home/homeassistant/.homeassistant/custom_components

laddove il path di installazione sia, appunto, “/home/homeassistant/.homeassistant“.

VIA HACS

Procedura molto più semplice quella via HACS, funzionalità la quale a sua volte deve essere precedentemente installata su Home Assistant.

Per installare SmartIR su Home Assistant via HACS è sufficiente recarsi presso il pannello “HACS” e, alla voce “Integrations“, cliccare sui tre puntini in alto a destra e poi su “Custom repositories”. Ciò fatto, aggiungere in basso a sinistra il seguente repository avendo cura di indicare “Integration” come tipologia:

https://github.com/smartHomeHub/SmartIR

cliccando poi su “Add” e provvedendo al successivo riavvio dell’HUB.
Terminato il riavvio, ritornando alla voce “Integrations” di HACS, cercare “SmartIR“, il quale verrà così trovato e sarà pronto per l’installazione:

Home Assistant - SmartIR via HACS

Cliccando quindi su INSTALL, il pacchetto verrà installato automaticamente.

Uso

Per l’utilizzo vero e proprio, a valle dell’installazione, si rimanda alla scheda capofila del componente, dove sono linkate le varie declinazioni (e relative guide).


Home Assistant Official Logo ATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica a Home Assistant, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.

   
Telegram News Channel