NodeMCU

Produttore: NodeMCU Team
Categoria: dispositivo
Tipologia: board multifunzione programmabile
Costo medio: < 10 euro
Revisione scheda: 1.1
NodeMCU
NODEMCU, IL DIAMANTE GREZZO

NodeMCU è una piccola board basata sul system-on-a-chip (SOC) ESP8266, ovvero lo stesso chip tutto-in-uno che rappresenta, per esempio, il cuore dei dispositivi della famiglia ITEAD Smart Home e concepita espressamente per l’IoT .

Il modulo NodeMCU ha dimensioni e peso ridottissimi (4,8×2 centimetri – 15 grammi) e può essere usato per moltissimi scopi diversi, dal pilotare luci, relè, piccoli o grandi motori, fungere da contatto pulito e molto altro. Si tratta di un oggetto estremamente versatile perché offre connessione Wi-Fi e possibilità di esser programmato in linguaggio Lua, il che lo rende oggetto prediletto per chi si diletta in progetti fai-da-te con base tecnologica.

NodeMCU si presenta come una board dotata di 30 pin di contatto, un led blu, due pulsanti (uno per il reset e uno per impostare il modulo in modalità flash, ovvero per riprogrammarlo), una porta micro-USB.

Il modulo può essere alimentato in modi molto diversi, come spiegato in questo bell’articolo di Henry’s Bench.

Lo schema, in breve, è il seguente:

NodeMCU - Alimentazione
dal sito Henry’s Bench

Come spiegato dall’immagine è possibile alimentare NodeMCU con tensioni continue da 3.3v a 20v. Inoltre, per l’alimentazione è possibile utilizzare la porta micro-USB (normalmente utilizzata per riprogrammare il firmware del modulo).

La board presenta come detto 30 pin, alcuni dei quali dedicati all’alimentazione, mentre gli altri sono dedicati agli scopi d’utilizzo. I GPIO (General Purpose Input/Output – input/output di uso generico) sono 16 (da GPIO01 a GPIO16)

NodeMCU - Schema connessione
schema logico/fisico connessioni

Compatibilità

In termini di compatibilità, non c’è molto da dire: NodeMCU, di fabbrica, non è compatibile. Con nulla.
Il perché è semplice: inizialmente è un pezzo di ferro inutile; sarà eventualmente la nostra riprogrammazione a renderlo compatibile con qualche ambiente specifico.

Integrabilità domotica

L’integrabilità domotica è alta.
NodeMCU accetta, come firmware pre-confezionato, il noto Sonoff-Tasmota il quale, pur concepito di base per l’uso sui dispositivi della famiglia ITEAD Sonoff Basic, può essere installato e utilizzato anche con questa board.

L’adozione di Sonoff-Tasmota porta con sé tutti i suoi dirette e immediati vantaggi: in primis, l’adozione del protocollo MQTT (il quale in realtà sarebbe disponibile anche programmando in Lua), la compatibilità nativa con Home Assistant e Domoticz, indiretta (tramite MQTT) con Homebridge e molto altro.

Da pezzo di ferro a potente componente utile a mille funzioni diverse nella nostra domotica (e non solo).

Nb. La procedura di riprogrammazione con Sonoff-Tasmota (o con altri firmware) è la stessa identica del Sonoff Basic, basta utilizzare i contatti 21 e 22 per la trasmissione RX/TX e utilizzare il tasto “flash” per impostare il modulo in modalità di scrittura firmware.
In merito al tema di programmazione e configurazione del firmware Sonoff-Tasmota su NodeMCU abbiamo redatto una guida ad hoc.

Valutazione

Valutazione di dettaglio:

Qualità costruttiva
Funzionalità
Uso: qualità ed esperienza
Compatibilità
Integrabilità domotica
Prezzo
Media
Il giudizio inDomus su NodeMCU è positivo. Per pochi euro è possibile dotarsi di un dispositivo multifunzioni il quale utilizzo è limitato solo dalla fantasia degli utenti.

Un esempio interessante d’uso del NodeMCU è la realizzazione di un pannello di notifiche visive basate su LED e su questo potentissimo piccolo gioiello.

🔻 Clicca QUI per commentare l'articolo. 🔻