community italiana di domotica personale
 
Recensione: AVM FRITZ!Repeater 1200 AX

Recensione: AVM FRITZ!Repeater 1200 AX

Produttore: AVM
Categoria: Apparati di rete
Tipologia: Repeater Wi-Fi
Tecnologie: Ethernet / Wi-Fi / Mesh
Difficoltà d’installazione: Bassa
Semplicità d’uso: Alta
Disponibilità: Amazon
Revisione recensione: 1.0

AVM Fritz!Repeater 1200 AX

RIPETITIVAMENTE VELOCE

Capita sempre più sovente di disporre, a casa come in ufficio, di router/modem ad altissima velocità: specie i router Wi-Fi 5 e Wi-Fi 6 cominciano sempre di più ad essere disponibili e diffusi, anche in funzione delle sempre più alte velocità di connessione disponibili con FTTC e FTTH.

A volte però la copertura diventa il problema: per lo più molti dei problemi si risolvono scegliendo il giusto canale di trasmissione, ma talvolta questo non basta a migliorare le cose. Si rende pertanto necessario l’installazione di uno o più ripetitori di segnale (o repeater) concepiti, appunto, per aumentare il range operativo della rete wireless.

AVM, per la propria linea di modem/router FRITZ!Box, propone dei repeater di segnale utilizzabili sia in abbinamento ai modem della stessa linea che a quelli di altri produttori: i FRITZ!Repeater sono disponibili in varie versioni, le quali si distinguono per velocità e standard supportati; per questo test recensione abbiamo avuto modo di sperimentare l’AVM FRITZ!Repeater 1200 AX un modello Wi-Fi 6 (AX, appunto) intermedio della gamma comunque in grado di offrire prestazionei di ottimo livello.

Caratteristiche

Il bello di questa unità, un po’ come il modello precedente, è certamente la grande compattezza (80 x 80 x 37 mm), il che gli permette di essere montato facilmente – anche in più esemplari – per ampliare la copertura della propria rete wireless. Sul retro presenta una spina di tipo “F” che gli permette di essere installato a presa murale, presa che lo sostiene e lo alimenta (per un assordimento massimo di 6,2 Watt, media 3,8 Watt). 

Il FRITZ!Repeater 1200 AX è sostanzialmente un ripetitore Wi-Fi 5GHz / 2.4Ghz con velocità massime, rispettivamente, di 2400 Mbit/s e 600 Mbit/s, contro i “soli” 866 Mbit/s e 400 Mbit/s del modello precedente. Specie sul 5GHz, il salto è davvero notevole. Anche questo modello supporta la codifica con WPA2 (802.11i) e la nuovissima WPA3 Transition Mode. Supporta, infine, lo standard IPv6. Ovviamente è in grado di ripetere anche reti Wi-Fi 3, 4 e 5.

Accoppiato a un modem/router FRITZ!Box e in presenza di componenti domotiche DECT, il repeater può anche asservire la funzione di estensione di copertura per queste componenti (non effettua invece il repeat del segnale DECT per i telefoni cordless eventualmente attestati al FRITZ!Box). Infine, bene notare come sia possibile collegare l’unità a un router FRITZ!Box via cavo ethernet (gigabit) al fine di usarlo, in pratica, come antenna Wi-Fi “estesa”.

FRITZ!Repeater 1200 AX può lavorare in due diverse modalità:

  • Ponte LAN;
  • Ponte Wi-Fi.

La prima (ponte LAN), consente sostanzialmente di ripetere la rete ma esponendo un nuovo punto di accesso (il FRITZ!Repeater 1200 AX) il quale però è interconnesso non via wireless ma via ethernet gigabit.

La seconda (ponte Wi-Fi), quella più adottata, prevede a sua volta due diverse modalità:

  • ripetizione “tradizionale” del segnale, adatta a qualsiasi rete Wi-Fi: si limita a ripetere il segnale così come lo trova, in tre modalità diverse:
    • uso flessibile delle bande di frequenza (consigliato): la banda di frequenza per il trasporto dei dati fra il ripetitore Wi-Fi e il punto di accesso Wi-Fi viene selezionata con flessibilità, in modo che venga scelta automaticamente l’impostazione ottimale a seconda della rispettiva situazione;
    • uso di Cross Band Repeating: la banda di frequenza viene sempre incrociata nel ripetitore. Ciò significa, ad esempio, che se un dispositivo wireless viene connesso al ripetitore Wi-Fi tramite la banda di frequenza a 2,4 GHz, per la connessione frail ripetitore Wi-Fi e il punto di accesso Wi-Fi viene usata la banda di frequenza a 5 GHz;
    • mantenimento della banda di frequenza: per la connessione fra il ripetitore Wi-Fi e il punto di accesso Wi-Fi viene usata sempre la stessa banda di frequenza sulla quale sono collegati fra di loro il dispositivo wireless e il ripetitore Wi-Fi.
  • mesh: si tratta della migliore delle tecnologie attualmente disponibili, che consente al punto cardinale della rete mesh (solitamente il router/modem) di coordinare in modo efficace e affidabile. Naturalmente il modem/router cardinale deve supportare il meshing della rete Wi-Fi (praticamente tutti i modelli nuovi della linea FRITZ!Box lo supportano).

Insomma, FRITZ!Repeater 1200 AX è un repeater sempliceme ma che consente davvero molte configurazioni diverse. Noi testeremo pricipalmente le due modalità (ripetizione e mesh) Wi-Fi, quelle che sostanzialmente sono quelle per cui questo FRITZ!Repeater 1200 AX è concepito.

Installazione

Il processo di installazione di FRITZ!Repeater 1200 AX, descritto anche dal manuale utente, è estremamente banale specie quando si utilizza lo standard WPS. In sostanza è sufficiente attivare la modalità Wi-Fi Protected Setup (WPS, appunto) sul router al quale collegare il repeater, premere il pulsante rosso posto sul frontale dell’unità FRITZ!Repeater (dopo ovviamente averla alimentata) e niente di più. Immediatamente il repeater entrerà in modalità operativa.

Se non si vuole utilizzare questa modalità, è sufficiente alimentare il repeater, attendere che il suo access point Wi-Fi venga attivato (viene creata una rete Wi-Fi chiamata “FRITZ!Repeater 1200 AX”), collegarvisi e poi, tramite browser, collegarsi al gateway per procedere alla procedura di configurazione (solitamente l’indirizzo è http://192.168.178.2/)

Una volta installato (via AWS o manualmente) sarà possibile collegarsi via browser direttamente all’unità dove, alla prima connessione, verrà proposto a schermo un wizard di configurazione piuttosto semplice, in italiano, che guida nella prima, basilare configurazione; al termine della procedura, il repeater sarà connesso al router e da subito provvederà alla gestione della rete.

FRITZ!Repeater 1200 AX - Panoramica
un’esempio dell’interfaccia dopo la connessione a un FRITZ!Box 7590 AX (in modalità Wi-Fi mesh).

Configurazione

Cruciale, dopo la prima configurazione iniziale di base, è effettuare quella di dettaglio. Il FRITZ!Repeater 1200 AX è un apparato di rete piuttosto essenziale, ma sufficientemente evoluto da essere configurabile in modo puntuale in base alle proprie esigenze.

Sostanzialmente il menu che abbiamo testato è suddiviso in varie macro-sezioni:

  • Panoramica
  • Accesso rete locale
  • Rete domestica
  • Wi-Fi
  • Sistema

ognuna delle quali, appunto, consente la consultazione e configurazione del tema ad esso collegato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Esperienza d’uso

Abbiamo testato per un paio di settimane il FRITZ!Repeater 1200 AX in un ambiente di circa 90mq con pianta rettangolare (con rapporto circa 2:1, per capirci) e pareti miste di cemento armato e mattoni forati; in prossimità di uno dei lei lati corti della planimetria è posto un modem/router AVM FRITZ!Box 7590 AX collegato a Internet via  FTTH TIM a 1000MBit/sec.

Gli host connessi con varie tecnologie (da Wi-Fi 3 a 6), sono circa 40; per forzare la connessione verso il repeater, abbiamo ridotto al 6% la potenza trasmissiva del router/modem, posizionando FRITZ!Repeater 1200 AX nel lato opposto dell’ambiente, creando così due “bolle” di copertura Wi-Fi. Un modo poco ortodosso ma efficace per effettuare un po’ di test.

Per concludere, una nota sulla configurazione del router/modem: è stato attivato, proprio per testare fino in fondo l’affidabilità e il funzionamento del tutto, il meccanismo di auto-switching dei canali radio Wi-Fi, caratteristica importante presente sull’AVM FRITZ!Box 7590 AX e di altri modelli di livello.


Fatte queste doverose premesse di contesto, come va questo FRITZ!Repeater 1200 AX?

Per essere un modello entry-level (almeno in ambito Wi-Fi 6), possiamo dire “più che dignitosamente”. Il repeating del segnale in modalità mesh risulta molto affidabile e veloce, sopratutto con i device mobili: abbiamo effettuato dei test con un iPhone 12 Pro e un vecchio Galaxy A7: spostandoci per la casa, lo switch dinamico dal modem al repeater (e viceversa) avviene in modo molto fluido e impercettibile, seamless, proprio come dovrebbe essere: tendenzialmente i dispositivi si collegano al punto di accesso più vicino o comunque meglio ricevuto a livello radio. Per le due settimane di prove ininterrotte, mai abbiamo avuto un problema di rete con qualsivoglia host della rete, seppur molti switching venissero effettuati automaticamente durante l’arco della giornata.

Consultando il menu del modem/router, è facile vedere in tempo reale lo stato di connessione dei vari device:

7590 AX con repeater 1200 AX
lo stato delle connessioni in un dato istante consultate via modem/router.

In termini di velocità pura, i 2400 MBit/s sui 5GHz sono puramente teorici (come sempre), così come i 600 sui 2.4GHz, ma c’è da dire che grandissima differenza (ma è sempre così) è data dall’ifrastruttura fisica dell’ambiente, la vicinanza dall’hot spot, la qualità delle antenne del device wireless e così via. Quel che conta è che quello che può fare, in termini di velocità e affidabilità, FRITZ!Repeater 1200 ha dimostrato di saperlo fare. Svariate riunioni su Microsoft Teams hanno per esempio avuto esito asolutamente positivo pur effettuando lo switch più di una volta durante le conversazioni.

BLACK FRIDAY è QUI!

Diverso invece il discorso in modalità ponte tradizionale Wi-Fi: in questo caso (ma ce lo aspettavamo) le prestazioni sono inferiori, ma la cosa è data proprio dal fatto che si tratti di una tecnolgia risaputamente poco affidabile (motivo per cui è emersa, anche per il grande pubblico consumer, quella mesh). Funzionare funziona, capiamoci, ma durante i test sono capitate più volte svariate disconnessioni o, pur connessi, talvolta alcuni host hanno avuto difficoltà sulla velocità o sulla connessione in termini di navigazione. Più che al repeater, la causa è da ricercarsi nella natura della ripetizione del segnale.

Differenze con gli altri modelli

Come detto, FRITZ!Repeater 1200 AX fa parte di una linea più ampia di ripetitori. Vediamo le sostanziali differenze nello schema che segue:

AVM FRITZ!Repeater - lineup 2022

Come si intende facilmente, il 1200 AX è il primo dei modelli a doppio standard 5 GHz / 2.4 GHz con supporto Wi-Fi 6; il 1200 è il modello precedente. Poi ci sono i mostri: il 2400, pari pari il doppio più potente del 1200 e infine il 3000, con una spaventosa velocità massima di 3000 Mb/sec. e doppio canale sui 5 GHz. Chiaramente le velocità massime sono anche legate a quelle offerte dal router principale: il repeater non potrà mai andare a una velocità superiore a quella del nodo principale, aspetto da tenere in considerazione in fase di scelta del repeater (anche in ottica prospettica).

Compatibilità

Parlare di grado di compatibilità di un repeater in quanto tale ha poco senso; se lo guardiamo invece come il BRIDGE/Gateway DECT↔︎TCP/IP che è, rileviamo allora la presenza di una skill per Amazon Echo (Alexa) e alcune componenti per Google Home (Assistant) concepiti per il controllo delle componenti smart home DECT collegate ad esso. Qualcosa c’è anche per il servizio IFTTT.

Assente invece la compatibilità (per le componenti domotiche DECT collegate a FRITZ!Box al quale FRITZ!Repeater è eventualmente connesso) verso  Apple HomeKit – la cosa, come vedremo nel paragrafo seguente, comunque è aggirabile.

Ovviamente FRITZ!Repeater è compatibile con le sue app mobili MyFritz!, Fritz!Fon e Fritz!WLAN.

Integrabilità domotica

In termini di integrabilità domotica il FRITZ!Repeater è sì integrabile – anche se ha poco senso integrarlo con qualsivoglia HUB (a che serve?).

HOME ASSISTANT

Home Assistant integra FRITZ!Repeater come BRIDGE/Gateway DECT↔︎TCP/IP. ma non come unità UPnP (magari questo avrebbe potuto esser in qualche modo utile).

HOMEY

Homey dispone di un’app (“Fritzbox Bridge“) la quale consente la piena integrazione del modem FRITZ!Box, ma non dell’unità FRITZ!Repeater.

openHAB e Domoticz

openHAB riesce ad integrare FRITZ!Box senza problemi grazie a un binding apposito (integra persino parte delle funzioni di centrale telefonica) ma non questo elemento repeater. Stesso dicasi per Domoticz.

SAMSUNG SMARTTHINGS

Anche questo ecosistema pare riuscire ad integrare FRITZ!Box, o per lo meno alcune componenti. Risulta per esempio integrabile il FRTIZ!DECT 200, ma il modem/router in sé (con le sue varie funzioni) non abbiamo precisamente capito se e come.

HOMEBRIDGE

Homebridge, una soluzione per fornire sola compatibilità con Apple HomeKit, dispone ad oggi di un plugin per l’integrazione (“homebridge-fritz“). Data l’obsolescenza del progetto, si consiglia però di utilizzare uno degli HUB sopracitati i quali sono in grado a loro volta di esporre le proprie entità verso HomeKit, risolvendo così il problema.

HUB Integrabilità Note
Home Assistant ✔️ Tramite la modalità Local Push come BRIDGE/Gatewaw DECT↔︎TCP/IP, via componente “FritzBox“.
Homebridge (Apple HomeKit) ✔️ Tramite modalità Local Push (via plugin “homebridge-fritz“)
openHAB ✖️ Integrazione non prevista.
Domoticz ✖️ Integrazione non prevista.
SAMSUNG SmartThings ✖️ L’attuale schema non supporta in toto le funzioni FRITZ!Repeater
Homey ✖️ Integrazione non prevista.

Valutazione

Valutazione di dettaglio:

Qualità costruttiva
Funzionalità
Uso: qualità ed esperienza
Prezzo
Media
AVM FRITZ!Repeater 1200 AX - BoALo accendi e funziona senza problemi. Già solo questo ci ha conquistati: senza particolari competenze tecniche, chi ha un router/modem in grado di utilizzare tecnologie mesh beneficia di questo repeater in modo immediato ed efficacissimo. Il primo modello, il 1200, ci era già piaciuto praticamente per gli stessi motivi; questo 1200 AX ci conferma una già buona impressione avuta a suo tempo.

Inutile dire che la morte sua sia l’abbinamento con modem/router FRITZ!Box (noi lo abbiamo provato col mastodontico 7590 AX): si crea con grande facilità un ecosistema Wi-Fi estremamente versatile, efficiente ed efficace. Se poi si utilizzando anche componenti smarthome DECT, va da sé che questo repeater sia ancor più l’ideale, dato che ripete anceh il segnale di questo standard di trasmissione wireless.

Se lo si usa come comune bridge Wi-Fi, è uno dei tanti repeater in commercio, senza infamia e senza lode. Sicuramente lavora meglio in mesh, ma anche come ponte tradizionale il suo lo fa discretamente bene, ma le colpe per eventuali problematiche non sono per lo più sue.
Mesh, mesh, mesh. Se dovete ripetere la vostra rete Wi-Fi, cercate di adottare questa tecnologia. In caso l’adottiate, 1200 AX è un buon repeater.

Disponibilità: Amazon

Pros
  • Rapidità di installazione
  • Affidabile e veloce in mesh sia a 2.4GHz che 5GHz
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
Cons
  • Qualche problema come bridge tradizionale

Altri componenti di questo tipo:

Dicci la tua o poni la tua domanda nei commenti qui sotto!

Questa pagina è redatta, manutenuta e aggiornata dallo staff di inDomus, un gruppo di persone molto diverse tra loro che trovi, per domande e supporto, sul forum e sulla chat del sito. Se ti sei perso, a tua disposizione c'è la mappa.
Telegram News Channel