Uso del comando “SLEEP” di Tasmota per ridurre l’assorbimento di un Sonoff

SCOPI DELLA GUIDA
  • Ridurre il consumo elettrico dei dispositivi della famiglia “ITEAD Smart Home” grazie al comando “SLEEP” del firmware alternativo Sonoff-Tasmota
  • Livello di difficoltà: basso
CONCETTI AFFRONTATI:
  • configurazione
COMPONENTI SOFTWARE UTILIZZATE:
DISPOSITIVI FISICI UTILIZZATI:
  • un attuatore domotico ITEAD Sonoff Smart Home riprogrammato Sonoff-Tasmota (qui una guida generica sulla procedura di riprogrammazione)
GUIDA MAGGIORMENTE INDICATA PER:

Tutti gli ambienti

Note e disclaimer
  • qualsiasi modifica all'impianto elettrico dev'essere effettuata da personale qualificato
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (la presente guida ha puro scopo didattico)
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere la garanzia.
Revisione guida: 2.0

Sonoff 4channel board

L’utilizzo del firmware Sonoff-Tasmota sui dispositivi ITEAD Sonoff Smart Home abilita tutta una serie di funzionalità che, di fabbrica, non sarebbero previste.

Una di queste, oggetto della presente guida, è quella della regolazione (indiretta) dell’assorbimento elettrico dei componenti Sonoff grazie all’adozione e alla configurazione del comando “SLEEP“. Questi dispositivi, sebbene lo facciano in modo limitatissimo, per funzionare consumano energia elettrica.

Per portare qualche esempio, il Sonoff Dual R2 assorbe di fabbrica 1,24 W, mentre il Sonoff S20 1,11 W. Ovviamente parliamo dello stato a riposo, quando il relè non è eccitato. In questo secondo scenario, anche se di poco, i consumi aumentano ulteriormente.

Dato che si può arrivare ad avere nella propria domotica anche decine di questi dispositivi, il tema del consumo diventa quindi cruciale: spesso i Sonoff vengono introdotti per spegnere interi rami della propria rete elettrica domestica al fine di ridurre i consumi: è assurdo pensare che siano poi gli stessi Sonoff a rappresentare un costo indiretto.

Ogni dispositivo Sonoff presenta un clock interno, ciclico, il quale funge a mo’ di metronomo durante l’esecuzione del firmware che, a sua volta, espleta le funzioni per le quali è concepito.

Gli sviluppatori del firmware Sonoff-Tasmota hanno avuto l’intuizione di introdurre uno stato “dormiente” (sleep) – dopo ogni ciclo di clock – il quale ha la conseguenza di ridurre in modo importante l’assorbimento del dispositivo. In sostanza i dispositivo cede un minimo di “responsività” nell’esecuzione dei comandi (tanto più ampia quanto lo è il valore di SLEEP importato) a fronte di un assorbimento elettrico minore. Tale responsività si perde perché, in caso venga attuato un comando durante il breve istante di sleep, tale comando non verrà attuato se non al ciclo di clock seguente (max 50ms dopo). In caso invece il comando venga comandato fisicamente (eg. pressione del tasto), tale comando verrà perduto.

Impostare questo stato dormiente intorno ai 50 millisecondi (un buon tradeoff tra risparmio energetico e responsività) riduce un consumo da ~1,1 W a ~0,6 W.

Alcuni esempi:

Device Sleep 0 Sleep 1 Sleep 50 Sleep 200
Sonoff Dual R2 1,24 W 0,84 W 0,76 W 0,68 W
Sonoff S20 1,11 W 0,77 W 0,59 W 0,51 W

Le misurazioni sono state effettuate con:

  • WiFi STA mode, abilitata e connessa (70% di segnale)
  • MQTT abilitato and connesso
  • Syslog abilitato and connesso
  • Teleperiod 60 per il debug
  • relè aperti
  • 24-56 ore di misurazione per un risultato più preciso.

Come si nota, a un aumento sensibile del valore di SLEEP non corrisponde una riduzione di risparmio lineare, pertanto è anche sufficiente un valore basso per ottenere un risultato ottimale.

Le modalità d’uso di tale comando sono le seguenti:

Sleep Visualizza l’attuale impostazione in essere (default: 0)
Sleep 0 / off Disabilita la funzione SLEEP
Sleep 1..250 Imposta la funzione SLEEP da 1 a 250 millisecondi, con step di 1 millisecondo.

Il comando può essere eseguito – sia in interrogazione che in impostazione – tramite MQTT, interfaccia Web e via seriale. Maggiori informazioni relative alle modalità di comando sono disponibili qui.

Per eseguire il comando tramite MQTT è sufficiente utilizzare un client collegato al medesimo broker al quale sia collegato il dispositivo da configurare oppure direttamente attraverso la sua console MQTT presente sull’interfaccia web del firmware (“Console”).

Un esempio di interrogazione della proprietà su Sonoff Basic:

cmnd/sonoff/SLEEP

Per impostare un SLEEP della durata di 50 millisecondi, il comando è:

cmnd/sonoff/SLEEP 50

Tale comportamento permarrà fino all’esecuzione del comando:

cmnd/sonoff/SLEEP off
oppure
cmnd/sonoff/SLEEP 0

Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina dedicata al tema nel progetto Sonoff-Tasmota presente su GITHUB.


ATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica ai Sonoff, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.

Dubbi? Perplessità? Fai un salto sul FORUM o sulla CHAT @DISCORD!
Questa pagina è coperta dalla licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International Licenseil che significa che puoi liberamente condividerlo, senza modificarlo, citando il link della fonte.