Come installare e configurare openHAB su Windows

Scopi della guida
  • Installare e configurare openHAB su Windows, quindi dotarsi di un HUB personale
  • Livello di difficoltà: medio
Concetti affrontati:
  • installazione e configurazione software
Componenti software utilizzate:
Prerequisiti
  • Rete Wifi connessa ad Internet
  • Sistema operativo Windows funzionante
Dispositivi fisici utilizzati:
  • Computer con sistema operativo Windows
Note e disclaimer
  • qualsiasi modifica all'impianto elettrico dev'essere effettuata da personale qualificato
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (la presente guida ha puro scopo didattico)
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere la garanzia.

Abstract

Come spiegato in altri articoli, openHAB è il uno degli HUB personali ideali per realizzare una propria domotica personale, organica e funzionale. Questo componente software ha la possibilità di essere installato su molti sistemi e in modalità diverse: sebbene l’installazione su Raspberry Pi sia la modalità più caldeggiata (per mille motivi, non ultimo la necessità di un sistema always-on che consumi poco e niente), l’installazione su Windows è semplice e ideale per chi voglia effettuare una sperimentazione.

L’elenco completo delle guide all’installazione per i vari sistemi operativi è disponibile sulla pagina indice dedicata a openHAB del nostro sito.

Procedimento

Zulu

In primis è necessario scaricare il package di installazione di Java8, del quale consigliamo caldamente la declinazione Zulu, la quale è reperibile gratuitamente presso il link https://www.azul.com/downloads/zulu/.

Installare Java e JVM

Il primo passo operativo è quello di installare Java e Java Virtual Machine.
  1. Verificate se avete la versione corretta della piattaforma Java installata sul vostro computer. Per verificare la versione della piattaforma Java installata, aprire la console di sistema Windows (tipicamente basterà digitare, nel box della riga di comando del menu Start, il comando cmd.exe) ed al prompt di comando digitare:
     java -version

    Se la piattaforma Java è installata, il comando restituirà un messaggio analogo al seguente:|

    java version "1.8.0_121"
    Java(TM) SE Runtime Environment (build 1.8.0_121-b13)
    Java HotSpot(TM) Client VM (build 25.121-b13, mixed mode)

    E’ importante verificare che la piattaforma installata sia in release 8OpenHAB non funziona con le versioni 9 e 10 di Java.

  2. Per ottenere la massima compatibilità con i servizi cloud di openHAB (myopenhab.org e Eclipse IoT Marketplacela revisione minima compatibile della piattaforma Java 8 è la “161”. Nell’esempio, la versione segnalata è la “121”.
  3. Se la piattaforma Java installata soddisfa questi requisiti potete passare direttamente all’installazione di openHAB.
  4. Scaricate dal sito del produttore Zulu, potete scegliere se utilizzare il formato zip o msi:Zulu - installazione passo 1
  5. installate Zulu

    Utilizzando il file zip:

      1. copiate il file zip scaricato (ad es. zulu8.28.0.1-jdk8.0.163-win_x64.zip ) in una cartella dedicata;
      2. decomprimere il file copiato, cliccando sul file con il pulsante destro del mouse e selezionate la voce “Estrai qui”. Al termine del processo verrà creata una cartella del tipo:

        C:\Program Files\Zulu\zulu8.12.0.1-jdk8.0.71-win_x64

    Utilizzando il file msi:

      1. fare doppio click sul file “<zulu-package>.msi“;
      2. dopo la welcome page verrà proposta la cartella di destinazione (es. “C:\Program Files\Zulu\“);
      3. dopo la conferma verrà avviato il processo di installazione;
      4. al termine dell’installazione, accettando il percorso proposto, Zulu sarà stato installato in “C:\Program Files\Zulu\zulu-8\
  6. aggiungete i percorsi alla piattaforma Zulu

    E’ necessario creare una variabile d’ambiente “JAVA_HOME” associata al percorso d’installazione di Zulu attraverso il Pannello di Controllo di Windows (Pannello di controllo > Tutti gli elementi del Pannello di controllo > Sistema > Impostazioni di Sistema Avanzate > Variabili d’Ambiente > Nuova):

    1. Zulu - installazione passo 2
  7. configurate Zulu

Specificare la dimensione del pacchetto Java: Utilizzare il comando -Xmx + valore numerico per definire la dimensione della locazione di memoria riservata a Zulu. (es. -Xmx 128mb)

Specificare il Renderer Grafico. A partire dalla versione 2.80 il Renderer 2D di base impostato è Marlin. Tuttavia è possibile impostare il rendere precedente – Pisces – così come segue:

-Dsun.java2d.renderer=sun.java2d.pisces.PiscesRenderingEngine

Installare openHAB

Il pacchetto di installazione di openHAB per Windows viene fornito con un file di archivio zip.

Per installare openHAB, procedere come segue:

  1. Scaricare la versione di openHAB scelta (stabile o snapshot) dalla pagina download
  2. Decomprimere il file zip nella directory scelta (es. “C:\openHAB2“)

openHAB - installazione passo 1

Avviare il server. Per fare ciò eseguire il file start.bated attendere l’avvio ed il completamento della procedura:

openhab - installazione passo 2

  1. Aprire il browser internet e digitare http://localhost:8080. Verrà visualizzata la pagina di selezione del pacchetto openHAB. Una volta selezionato il pacchetto appropriato, questa pagina visualizzerà la schermata di selezione della User Interface.

Una volta terminata l’installazione, nella directory “C:\openHAB2” sarà visibile il seguente elenco di cartelle:

Applicazione openHABC:\openHAB2\runtime
Add-onC:\openHAB2\addons
ConfigurazioneC:\openHAB2\conf
File logC:\openHAB2\userdata\logs
Database utentiC:\openHAB2\userdata
Configurazione serviziC:\openHAB2\userdata\etc

Primo avvio

Al primo avvio di openHAB viene visualizzato il pannello di controllo del sistema.
Per accedere – utilizzando un browser internet – è sufficiente digitare il  seguente indirizzo:
http://<IP del vostro computer>:8080
La pagina che si aprirà sarà analoga alla seguente:
openHAB - primo avvio passo 1
Come si può vedere è possibile scegliere tra opzioni differenti. Per gli utenti alle prime armi raccomandiamo il pacchetto “Standard“. Selezionandolo verranno installati il “Paper UI” (per installare gli Add-on, configurare e collegare Things, ecc.), il “Basic UI” (utile per avere una mappa del vostro sistema di automazione) e lo “Habpanel” (dal quale è possibile creare i pannelli di controllo interattivi per le things del vostro sistema). Terminata l’installazione del pacchetto “Standard” il sistema si reindirizza alla pagina di avvio.
openHAB - primo avvio passo 2
openHAB - primo avvio passo 3

Eseguire un Backup

É sempre buona norma fare copie regolari delle cartelle conf e userdata. Questo tornerà utile in fase di replicazione della configurazione di openHAB.

Per effettuare un backup completo di openHAB è sufficiente effettuare una copia – da archiviare – della cartella “C:\openHAB2“.

Aggiornamento

Al momento della redazione della presente guida non sono disponibili processi di aggiornamento automatico per Windows. Per eseguire manualmente l’aggiornamento della runtime di openHAB, è necessario seguire la seguente procedura manuale:

  1. Arrestare il processo openHAB, se in esecuzione;
  2. Eseguire il backup di openHAB come precedentemente descritto;
  3. Eliminare i seguenti file e cartelle dalla installazione esistente:
userdata\etc\all.policy
userdata\etc\branding.properties
userdata\etc\branding-ssh.properties
userdata\etc\config.properties
userdata\etc\custom.properties
userdata\etc\custom.system.properties
userdata\etc\distribution.info
userdata\etc\jre.properties
userdata\etc\org.openhab.addons.cfg
userdata\etc\org.ops4j.pax.url.mvn.cfg
userdata\etc\overrides.properties
userdata\etc\profile.cfg
userdata\etc\startup.properties
userdata\etc\system.properties
userdata\etc\version.properties

ogni file in userdata\etc che inizia per apache.karaf

la cartella userdata\cache
la cartella userdata\tmp
la cartella runtime
  1. copiare ed incollare il contenuto del file zip della nuova versione di openHAB nella directory di installazione esistente, facendo attenzione a non sovrascrivere i file esistenti quando proposto.

Configurare openHAB come servizio

La configurazione di openHAB come servizio consente:

  • di avviarlo automaticamente all’avvio del sistema;
  • di eseguire il processo in background.

Per configurare openHAB come servizio procedere come segue:

  1. completare i passi previsti nei prerequisiti e nella procedura di installazione, compresa la selezione del pacchetto;
  2. eseguire i due comandi seguenti nella console openHAB:
feature:install service-wrapper
wrapper:install --name "openHAB2" --display "openHAB2" --description "openHAB 2 Service"

openHAB - installazione passo 3

  1. arrestare la sessione di openHAB digitando il commando “logout” nella finestra della console;
  2. aggiornare la configurazione “C:\openHAB2\userdata\etc\openHAB2-wrapper.conf” appena creata per includere tutti i parametri necessari nel seguente modo:
    • copiare tutto il testo di configurazione dal testo che segue e copiarlo dentro “openHAB2-wrapper.conf“, sostituendo tutto il contenuto esistente;
    • modificare le istruzioni del tipo (“OPENHAB_HOME“) in modo che coincidano con la directory di installazione di openHAB implementata:
#*******************************************************

# openHAB2-wrapper.conf for Windows Service Installation

#******************************************************* 

# openHAB installation dir (Adapt this first setting to your system)set.default.OPENHAB_HOME=C:\openHAB2

# Wrapper Properties

set.default.OPENHAB_CONF=%OPENHAB_HOME%\conf
set.default.OPENHAB_RUNTIME=%OPENHAB_HOME%\runtime
set.default.OPENHAB_USERDATA=%OPENHAB_HOME%\userdata
set.default.OPENHAB_LOGDIR=%OPENHAB_USERDATA%\logs
set.default.KARAF_HOME=%OPENHAB_RUNTIME%
set.default.KARAF_BASE=%OPENHAB_USERDATA%
set.default.KARAF_DATA=%OPENHAB_USERDATA%
set.default.KARAF_ETC=%OPENHAB_USERDATA%\etc
set.default.PATH=%PATH%;%KARAF_BASE%\lib;%KARAF_HOME%\lib 

# Java Application

wrapper.working.dir=%KARAF_BASE%
wrapper.java.command=%JAVA_HOME%\bin\java
wrapper.java.mainclass=org.apache.karaf.wrapper.internal.service.Main
wrapper.java.classpath.1=%KARAF_HOME%\lib\boot\*.jar
wrapper.java.classpath.2=%KARAF_DATA%\lib\wrapper\*.jar
wrapper.java.library.path.1=%KARAF_DATA%\lib\wrapper\ 

# Java Parameters

wrapper.java.additional.1=-Dkaraf.home="%KARAF_HOME%"
wrapper.java.additional.2=-Dkaraf.base="%KARAF_BASE%"
wrapper.java.additional.3=-Dkaraf.data="%KARAF_DATA%"
wrapper.java.additional.4=-Dkaraf.etc="%KARAF_ETC%"
wrapper.java.additional.5=-Dcom.sun.management.jmxremote
wrapper.java.additional.6=-Dkaraf.startLocalConsole=false
wrapper.java.additional.7=-Dkaraf.startRemoteShell=true
wrapper.java.additional.8=-Djava.endorsed.dirs="%JAVA_HOME%\jre\lib\endorsed;%JAVA_HOME%\lib\endorsed;%KARAF_HOME%\lib\endorsed"
wrapper.java.additional.9=-Djava.ext.dirs="%JAVA_HOME%\jre\lib\ext;%JAVA_HOME%\lib\ext;%KARAF_HOME%\lib\ext"
wrapper.java.additional.10=-Dopenhab.home="%OPENHAB_HOME%"
wrapper.java.additional.11=-Dopenhab.conf="%OPENHAB_HOME%\conf"
wrapper.java.additional.12=-Dopenhab.runtime="%OPENHAB_HOME%\runtime"
wrapper.java.additional.13=-Dopenhab.userdata="%OPENHAB_HOME%\userdata"
wrapper.java.additional.14=-Dopenhab.logdir="%OPENHAB_USERDATA%\logs"
wrapper.java.additional.15=-Dfelix.cm.dir="%OPENHAB_HOME%\userdata\config"
wrapper.java.additional.16=-Dorg.osgi.service.http.port=8080
wrapper.java.additional.17=-Dorg.osgi.service.http.port.secure=8443
wrapper.java.maxmemory=512 

# Wrapper Logging Properties

wrapper.console.format=PM
wrapper.console.loglevel=INFO
wrapper.logfile=%OPENHAB_USERDATA%\logs\wrapper.log
wrapper.logfile.format=LPTM
wrapper.logfile.loglevel=INFO
wrapper.logfile.maxsize=10m
wrapper.logfile.maxfiles=5
wrapper.syslog.loglevel=NONE 

# Wrapper Windows Properties

wrapper.console.title=openHAB2
wrapper.ntservice.name=openHAB2
wrapper.ntservice.displayname=openHAB2
wrapper.ntservice.description=openHAB 2 Service
wrapper.ntservice.dependency.1=
wrapper.ntservice.starttype=AUTO_START
wrapper.ntservice.interactive=false
  1. da Windows, eseguire la finestra CMD.exe e digitare i seguenti comandi:
C:\openHAB2\userdata\bin\openHAB2-service.bat install
net start "openHAB2"

openHAB - installazione passo 4

openHAB - installazione passo 5

  1. Il servizio openHAB è ora installato e funzionante. Verificare la procedura di installazione del servizio:
    • Aprire il browser internet e digitare http://localhost:8080.
    • Controllare che Windows Service sia in esecuzione e impostato su Avvio Automatico. Sempre da prompt dei comandi utilizzare il comando services.msc e, nella finestra che si aprirà trovare il servizio openHAB2.openHAB - installazione passo 6
    • Collegarsi alla console utilizzando un client SSH (vedere in seguito)

Collegamento alla console

Il collegamento alla console openHAB si opera utilizzando lo script “C:\openHAB2\runtime\bin\client.bat” sulla macchina locale. In alternativa è possibile utilizzare un client SSH standard, utilizzando la procedura seguente:

  1. Installare un’applicazione client SSH (Putty, KiTTY, Xshell 5);
  2. Impostare una sessione con i seguenti parametri:
    • Host: 127.0.0.1
    • Port: 8101
    • Username: openhab
    • Password: habopen

openHAB - installazione passo 7openHAB - installazione passo 8openHAB - installazione passo 9openHAB - installazione passo 10


openHAB logo bigATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica a openHAB, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.

🔻 Clicca QUI per commentare l'articolo. 🔻