Condizioni e previsioni meteo con Apple HomeKit via homebridge-weather-plus e Homebridge

Scopi della guida
  • Dotare la propria domotica personale Apple HomeKit di condizioni e previsioni meteo tramite il plugin per Homebridge “homebridge-weather-plus
  • Livello di difficoltà: medio/basso
Concetti affrontati:
  • Installazione e configurazione software
Componenti software utilizzate:
Prerequisiti
Dispositivi fisici utilizzati:
GUIDA maggiormente indicatA per:

Apple-200x200

Note e disclaimer
  • qualsiasi modifica all'impianto elettrico dev'essere effettuata da personale qualificato
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (la presente guida ha puro scopo didattico)
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere la garanzia.
guida a cura di SCIALLA

Abstract

homebridge-weather-plus” è un plugin Homebridge capace di fornire vari sensori meteorologici e di qualità dell’aria alla propria domotica Apple HomeKit.

La particolarità di questo plugin è quella di attingere informazioni da più siti meteorologici quali Dark Sky, Open Weather Map, Weather Underground e Yahoo. In questi siti confluiscono i dati di centinaia di migliaia di postazioni meteorologiche definite PWS (Personal Weather Station) sparse in tutto il mondo. Tali centraline dialogano con i vari siti e censiscono, per la zona in cui si trovano, dati di diversa natura quali appunto temperatura, umidità relativa ma anche molto altro, come pluviometria, irradiazione solare e altro ancora. Questi dati sono prelevati poi dal plugin il quale li espone a Homebridge, quindi alla nostra domotica Apple HomeKit.

Questa guida illustra come configurare tale plugin presso Homebridge.

Indice

Installazione

L’installazione, come tutti i plugin Homebridge – è semplicissima.

Eseguire il seguente comando – su sistemi unix-based (linux, Raspberry ecc.) da terminale, da sistemi Windows su prompt dei comandi:

npm install -g homebridge-weather-plus

e attendere il termine della procedura. In caso di sistemi Windows, omettere la parola “sudo”.

N.b. In caso Homebridge sia già in esecuzione come servizio (come descritto nella nostra guida di installazione di Homebridge), provvedere a interromperlo prima dell’installazione tramite il comando:

sudo systemctl stop homebridge

Aggiornamento

Per aggiornare il package è sufficiente eseguire il seguente comando:

sudo npm update -g -dev homebridge-weather-plus

In caso di sistemi Windows, omettere la parola “sudo”.

Configurazione

ATTUARE la configurazione

Come tutti i componenti aggiuntivi per Homebridge, successivamente l’installazione è necessario provvedere alla configurazione, la quale risiede all’interno del file config.json di Homebridge stesso. Per maggiori informazioni specifiche (su struttura, collocazione)  del file di configurazione, far riferimento a questa breve guida.

La configurazione del plugin “homebridge-weather-plus” prevede l’aggiunta al file di configurazione di un nuovo accessorio di nome “WeatherPlus“. Un esempio di configurazione minimale è la seguente:

"accessories": [
   {
	"platform": "WeatherPlus",
      	"name": "WeatherPlus",
        	"service": "darksky",
        	"key": "XXXXXXXXXXXXXXX",
        	"locationGeo": [52.5200066, 13.404954]
    }
]

Spiegazione dei campi:

platform(Stringa, obbligatorio) Dev’essere necessariamente “WeatherPlus” (con le maiuscole così come indicato).
name(Stringa, obbligatorio) Nome dell’accessorio
service(Stringa, obbligatorio) Nome della sorgente dati, la quale può essere: darksky, openweathermap, yahoo, weatherunderground.
key(Stringa, obbligatorio tranne che per Yahoo) Indica la propria chiave API ottenuta tramite la registrazione e la richiesta sul sito (vedi a seguire).
locationGeo(Stringa, opzionale) Richiesto e necessario per Dark Sky. Si tratta della localizzazione dell’area geografica censita; le coordinate si possono ottenere qui. I valori devono essere indicati tra parentesi quadre.
location(Stringa, opzionale) Richiesto e necessario per Open Weather Map. Si tratta della localizzazione dell’area geografica da censire; le coordinate si possono ottenere qui.
locationCity(Stringa, opzionale) Richiesto e necessario per Open Weather Map. Si tratta della localizzazione della città da censire; le coordinate si possono ottenere qui.
forecastOpzionale – Valido per tutti i servizi disponibili, serve ad ottenere le previsioni per i giorni successivi. La sintassi è “forecast”: [1,2,3,4]; – ad ogni numero corrisponde un giorno successivo (domani, dopodomani eccetera).
interval(Intero, opzionale) Intervallo di censimento in minuti. Il default è 4 minuti; il parametro vale per tutti i servizi disponibili.
units(Stringa, opzionale) Parametro per la definizione delle unità di misura da utilizzare. Le possibilità sono “si” (o “metrico”) e “us” (o “imperiale”), “ca” per mostrare il report della velocità del vento in km/h invece che m/s, “uk” per mostrare il report in miglia velocità del vento in km/h invece che m/s.
language(Stringa, opzionale) Per impostare lingue differenti (“it” per l’italiano).
displayName(Stringa, opzionale) Parametro per impostare il nome dell’accessorio che apparirà nell’app “Casa” o, meglio, in Elgato “EVE”. Di default è “Now“.
displayNameForecast(Stringa, opzionale) Parametro per impostare il nome dell’accessori relativi alle previsioni meteo.
currentObservations (Stringa, opzionale) Serve per impostare come le tre rilevazioni (temperatura, umidità e pressione) vengono mostrate; ci sono due possibilità: “eve” (questo combina i 3 valori in una riga nell’app Elgato “EVE”, ma non mostra niente nell’app “Casa”; “normal” mostra i 3 valori in righe separate nell’app Elgato “EVE”, e la sola temperatura nell’app “Casa”. Di default e “normal”.
fakegatoParameters(Stringa, opzionale) Serve a cambiare la posizione della cronologia (di default si trova sul filesystem).

N.b. Se si usa più di un accessorio collegato ai quattro siti meteo, ricordarsi di dare sempre nomi diversi.

Come richiedere l’API necessaria alla configurazione

La chiave API è una stringa di caratteri, univoca, che viene fornita gratuitamente dai vari siti e si ottiene – previa registrazione agli stessi – presso questi indirizzi:

Come spiegato sopra, per Yahoo non è necessaria alcuna API Key.

Uso

L’accessorio appare su HomeKit come un sensore di qualità dell’aria il quale mostra solo la temperatura.
Utilizzando però l’app Elgato “EVE” possono essere visualizzate moltissime informazioni aggiuntive:

  • Air Pressure
  • Cloud Cover
  • Condition
  • Condition Category (Sun = 0, Clouds = 1, Rain = 2, Snow = 3)
  • Dew Point
  • Humidity
  • Ozone
  • Rain Last Hour
  • Rain All Day
  • Rain Chance
  • Solar Radiation
  • Temperature
  • Temperature Min
  • Temperature Max
  • UV-Index
  • Visibility
  • Wind Direction
  • Wind Speed
  • Wind Speed Maximum
  • Observation Time
  • Observation Station
  • Forecast day

le quali possono essere utilizzate per creare automazioni mediante le regole sull’app EVE.


Homebridge Official LOGOATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica a Homebridge, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.

🔻 Clicca QUI per commentare l'articolo. 🔻