community italiana di domotica personale
 
Attivare le funzionalità Bluetooth su Home Assistant (post 2022.8)

Attivare le funzionalità Bluetooth su Home Assistant (post 2022.8)

Amazon - Promozioni del giorno  
Scopi della guida:
  • Attivare a livello di HUB le funzionalità Bluetooh, così da consentire il corretto funzionamento di piattaforme di integrazioni basate su questo standard
  • Livello di difficoltà: bassa
  • Categoria d’integrazione: Local Push
Concetti affrontati:
  • Configurazione hardware e software
Componenti software utilizzate:
Prerequisiti:
Dispositivi fisici utilizzati:
  • Il computer sul quale è in esecuzione Home Assistant
  • Una antenna Bluetooth compatibile col componente “Bluetooth” di Home Assistant (spiegato in seguito)
Guida indicata per utenti con installazione:
Ambiente Home Assistant HassOS-Supervised-Core
NOTE E DISCLAIMER
  • qualsiasi eventuale modifica agli impianti domestici dev'essere progettata ed realizzata SOLO da personale qualificato;
  • qualsiasi modifica non prevista attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (i contenuti della presenta pagina hanno infatti puro scopo didattico) e fa decadere garanzia, omologazioni e certificazioni di qualità; dei dispositivi interessati;
  • tutte le tecniche descritte si intendono applicate a software e firmware aggiornati alle ultime versioni disponibili;
  • questa pagina è materialmente scritta e manutenuta da più individui: non ci si aspetti né si pretenda un supporto personale. In presenza di difficoltà, chiedere supporto alla community sul nostro forum o sulla nostra chat.
Revisione guida: 1.0

Abstract

Prima dell’avvento dell’aggiornamento agostano di Home Assistant 2022.8, l’HUB per domotica personale Open Source più adottato al mondo presentava un metodo di integrazione delle componenti Bluetooth abbastanza frammentato.

In pratica e semplificando di molto, prima della 2022.8 ogni piattaforma di integrazione provvedeva da sé a ingaggiare lo stack Bluetooth al fine di comunicare tramite tale protocollo e quindi integrare le varie componenti. Con l’aggiornamento 2022.7 tale approccio è stato abbandonato e, un mese dopo, con la 2022.8, è stato introdotto il componente “Bluetooth”, il quale supervisiona a monte le comunicazioni di questo tipo e mette a disposizione delle piattaforme di integrazione un’unica metodologia di dialogo interno all’HUB stesso.

Tale componente fa riferimento agli standard di BTHome, un progetto che, adottato da Home Assistant, detta le linee guida per gli sviluppi futuri delle piattaforme di integrazione sull’HUB. 

Sì, perché se prima per esempio esisteva la piattaforma “Xiaomi Mi Flora” per integrare i sensori per le piante Xiaomi o i vasi intelligenti Xiaomi, ora esiste la sola piattaforma “Xiomi BLE” la quale, tramite con il componente “Bluetooth”, consente di raggiungere lo stesso obiettivo, ma ovviamente in modo diverso.

Per far sì che tutte le piattaforme riconducibili al componente “Bluetooth” (il loro numero aumenterà col tempo, con la rivisitazione di vecchie o lo sviluppo di nuove) possano funzionare correttamente, è necessario – prima – configurare quest’ultimo.

Questo lo scopo della presente guida.

Si parte

Antenna

Tanto per cominciare – ed è facile intuirlo – l’host che ospita Home Assistant deve avere a disposizione un’antenna Bluetooth, altrimenti non sarà in grado di comunicare.

I casi sono due:

  • l’host effettivamente presenta un’antenna compatibile;
  • l’host non presenta l’antenna oppure ne presenta una incompatibile.

Nei casi più semplici per lo più l’antenna è disponibile: Raspberry Pi ne presenta una compatibile, così come molti Mini PC (ad esempio il Chuwi Herobox, il NiPoGi AK1 e tanti altri. 

Se non si dispone di un’antenna o se risulta incompatibile (come lo vedremo subito a seguire), molte sono quelle acquistabili a pochi euro e da collegarsi via USB, per esempio:

e altre.

Attivare il supporto Bluetooth

Per far sì che il supporto Bluetooth sia operativo provvedere alla configurazione come indicato sulla pagina di dettaglio del componente, ovvero aggiungendo:

bluetooth:

presso il file di configurazione di Home Assistant. Terminata la modifica, riavviare l’HUB.
Attenzione però: se in configurazione è già presente

default_config:

allora la chiave bluetooth: non è necessaria.

NOTA IMPORTANTE UTENTI DOCKER: chi utilizzasse Core@Docker, abbia cura di aggiungere, tra i volumi mappati, anche il percorso “/run/dbus:/run/dbus:ro“.

Per esempio, una configurazione “tipo” tramite Docker Compose diventa:

  home-assistant:
    container_name: home-assistant
    image: ghcr.io/home-assistant/home-assistant:stable
    volumes:
    - "/home/deb/homeassistant:/config"
    - "/run/dbus:/run/dbus:ro"
    environment:
    - "TZ=Europe/Rome"
    network_mode: host
    restart: always 

oppure il comando docker run:

docker run –init -d –name=”home-assistant” -e “TZ=Europe/Rome” -v “/home/pi/homeassistant:/config” -v “/run/dbus:/run/dbus:ro” –net=host –restart always ghcr.io/home-assistant/home-assistant:stable 

Diversamente, Home Assistant non sarà in grado di accedere alle risorse Bluetooth dell’host ospitante (le quali devono essere configurate a sé stanti, ma questo è altro discorso) e quindi l’integrazione non potrà funzionare.

Dopo il riavvio

Una volta riavviato Home Assitant, se tutto è andato bene il supporto Bluetooth dovrebbe essere disponibile alla configurazione. Sì, perché che chiavi di cui sopra attivano ma non configurano, ancora, l’integrazione.

Recarsi dunque alla voce “Impostazioni” > “Dispositivi e servizi” e verificare se non sia già disponibile la box relativa a Bluetooth, diversamente cliccare su “+ AGGIUNGI INTEGRAZIONE” e selezionare, cercandola, “Bluetooth“.

Home Assistant - Bluetooth

che porta a:

Home Assistant - Bluetooth - Setup

e conclude con:

Home Assistant - Bluetooth - Setup completo

A questo punto riavviare un’ultima volta l’HUB.

In caso di problemi

Se qualcosa della lista di azioni di cui sopra non è andato a buon fine, evidentemente c’è qualcosa che non va o con l’antenna o con la configurazione. Il caso potrebbe essere quello di non avere a disposizione un’antenna compatibile (oppure quella compatibile per qualche motivo non viene vista da Home Assistant).

Se ci si trova in ambiente HassOS, per verificarlo recarsi alla voce “Impostazioni” > “Sistema” > “Hardware” e, cliccando in alto a destra sui puntini, elencare “tutto l’hardware“. Solitamente l’antenna Bluetooth vengono segnalate come “hci0“, quindi è necessario che lì appaia questo elemento.

Home Assistant - Bluetooth - Opzioni

Per altri ambienti, far riferimento al sistema operativo in uso per capire come configurare correttamente (a livello di sistema operativo) l’antenna.

L’uso dopo l’avvenuta configurazione

Se invece la configurazione sarà andata a buon fine, Home Assistant avrà finalmente a disposizione lo strato Bluetooth necessario.

Va da sé che le piattaforme di integrazione basate su questo standard saranno conseguentemente operative; se esse utilizzeranno l’autodiscovery, alcuni componenti Bluetooth a tiro dell’antenna verranno pertanto rilevati. 

Nel caso del già citato esempio dei sensori per pianta Xiaomi, Home Assistant provvederà a indicare la disponibilità all’integrazione della piattaforma “Xiaomi BLE”:

Home Assistant - Flower Care

la quale, una volta configurata, provvederà ad erogare le entità associate al dispositivo Bluetooth:

Home Assistant - Mi Flora plant sensor

⚠️ Se di Home Assistant ne sai poco ma sei interessato a capirne di più, ti suggeriamo di partire da qui.

Questa pagina è redatta, manutenuta e aggiornata dallo staff di inDomus, un gruppo di persone molto diverse tra loro che trovi, per domande e supporto, sul forum e sulla chat del sito. Se ti sei perso, a tua disposizione c'è la mappa.
Telegram News Channel