openHAB è più vivo che mai: finalmente disponibile la versione 3.0

2 minuti di lettura

openHAB

Dicembre 2020, mese – a quanto pare – dedicato alla maturazione degli HUB personali.

Dopo la tanto attesa notizia dell’uscita dal programma beta di Home Assistant, occorsa un paio di settimane fa, è l’ora di uno dei più diretti (e agguerriti?) rivali fare il salto verso un nuovo livello di maturità: openHAB raggiunge la versione stabile 3.0.

HUB personale di livello, openHAB con questa nuova major release consolida le tappe già raggiunte sin qui e presenta varie novità e funzionalità per il pubblico che abbia deciso di adottarlo per la propria domotica personale. Si tratta di una discreta monster update, dato il grandissimo numero di novità, revisioni e cambiamenti.

Prima cosa fondamentale da far notare in merito alla versione 3.0 è la già nota non completa retrocompatibilità con le versioni precedenti, al punto che gli stessi sviluppatori sconsigliano un upgrade ma, quando possibile, un’installazione da zero.

Alcune delle breaking changes più drastiche sono:

  • l’ambiente di runtime prevede Java 11 al posto della versione 8;
  • l’interfaccia utente è completamente rivista, con l’abbandono della vecchia paper UI e di HABmin;
  • i comandi da console cambiano prefisso, da smarthome: a openhab:
  • gli add-on compatibili con la sola versione 1.x non sono più supportati;
  • l’auto-linking e la “Simple Mode” non sono più supportate (la nuova interfaccia introduce tutta una serie di linking evoluti);
  • cambiano radicalmente i sistemi di autenticazione per le REST API dell’HUB

e altro.

Novità e correzioni

Come capita sovente nelle nuove versioni di openHAB, svariati i nuovi componenti add-od, tra i quali in questa versione troviamo:

e altro ancora. Si tratta principalmente di nuovi binding d’integrazione, oltre a un paio di nuovi elementi dedicati alle automazioni (Jython  e Groovy Scripting). 

Alcuni add-on pre-esistenti sono stati aggiornati/rivisti/corretti, come per esempio:

e molto altro ancora

Oltre a novità e revisioni, enorme l’elenco delle correzioni effettuate al codice dell’HUB.

Aggiornamento

Se, a differenza di quanto consigliato dagli sviluppatori, si decide di effettuare un update anziché una reinstallazione ex-novo, diverse sono le modalità di aggiornamento:


L’elenco completo delle novità introdotte da questa nuova, importante versione, sono disponibili sulla pagina dedicata al rilascio di versione.

   
Telegram News Channel