community italiana di domotica personale
 
HUB domotico Homey: disponibile il nuovo firmware v5.0

HUB domotico Homey: disponibile il nuovo firmware v5.0

2 minuti di lettura

A un anno di distanza dal rilascio della versione maggiore 4.x del firmware dell’HUB hardware per domotica personale Athom Homey, è finalmente disponibile l’attesa nuova versione, la 5.0.0, la quale porta con sé tutta una serie di novità, alcune anche piuttosto importante.

Homey v5.0.0 - Novità

ZigBee

Grande attenzione è stata dedicata allo standard ZigBee al fine di supportare un sempre crescente numero di dispositivi di questo tipo, nonché supportare funzionalità aggiuntive, come o sub-device.

Gli sviluppatori Athom hanno abbandonato le librerie Open Source in uso precedentemente – a loro detta, insufficienti allo scopo – in luogo di librerie scritte ex-novo da loro stessi, espressamente concepite per pilotare l’hardware presente sull’HUB Homey.

Questo permette una gestione delle componenti ZigBee molto più veloce, introducendoinoltre il sopracitato concetto di sub-device: per esempio, un attuatore he gestisca più uscite ora verrà mappato su Homey come n uscite singole, e non come singolo device, il che consente la definizione di automazioni (chiamate “Flows”) molto più puntuali e flessibili.

Inutile aggiungere come l’elenco delle componenti ZigBee supportate da Homey da oggi sia enormemente più vasto rispetto alla versione precedente

Apps SDK v3

Introdotto l’SDK per lo sviluppo di applicazioni di integrazione Homey in versione 3. La revisione del developer kit è stata attuata introducendo molta più robustezza e nuove API di interfacciamento, consentendo quindi agli sviluppatori indipendenti di realizzare integrazioni molto più versatili e funzionali.

Rinnovato anche HomeyScript, il motore di scripting dell’HUB.

Presenza in casa 

Dalla versione 5.0 sarà possibile impostare lo stato in casa/fuori casa senza più necessità di definire un flow apposito, ma sarà sufficiente chiederlo a Amazon Alexa / Google Assistant.

Fix

Oltre alle novità sopra citate, tantissime le correzioni a bug precedentemente riscontati: ben 70 le variazioni attuate al codice del firmware.

Svariate le correzioni al comparto dedicato allo standard Z-Wave:

  • risolti problemi che impedivano la corretta acquisizione dello stato “online” dei device;
  • risolti problemi a dispositivi multi-channel;
  • risolti vari problemi generici di comunicazione;
  • risolti alcuni problemi legati al comando di wake-up di alcuni componenti a batteria;
  • ampliate le funzionalità lato SDK.

Risolti poi alcuni problemi legati al Bluetooth e al Core dell’HUB. L’elenco completo è disponibile qui.


Per aggiornare, come sempre, recarsi tramite l’app mobile Homey (per Android e iOS) alla voce “Altro” > “Impostazioni” > “Aggiornamento“.

Homey - Lifestyle

   
Telegram News Channel