HOT – Aggiornamento 0.104 per Home Assistant

3 minuti di lettura

Home Assistant Official Logo

Il team di sviluppo di Home Assistant ha rilasciato un nuovo, importante aggiornamento per il noto HUB software gratuito per la domotica personale, il quale si porta alla versione 0.104.x.

In questa nuova release svariate sono le novità: si tratta della prima major release del 2020 ed è, a quanto pare, piuttosto corposa.

Ricordiamo a tutti, a prescindere, l’importanza di eseguire SEMPRE questi aggiornamenti.
Eventuali problemi con questo aggiornamento (segnalati da altri utenti) sono disponibili qui. 🆘

Gestione entità all’avvio

Sino a oggi la fase di avvio dell’HUB causa, in alcuni casi, problemi con entità relative a integrazioni non propriamente veloci a essere caricate, con conseguente indisponibilità della/e entità stessa/e nell’immediato.

Questo fenomeno a sua volta innesca ulteriori problemi: entità con queste problematiche che siano esposte verso integrazioni esterne (come quella con HomeKit oppure con gli smart speaker Alexa e Google Home) non sono subito raggiungibili, e quindi vengono escluse dalla possibilità di essere usate.

Da questa nuova versione qualsiasi entità precedentemente inclusa nel registro entità viene prima ripristinata (in stato “indisponibile”), per poi venire ufficialmente resa operativa all’atto della risalita dell’integrazione che l’ha generata (con stato “ripristinata”).

Home Assistant - entità non disponibile dalla 0.104
un esempio di entità non ancora disponibile all’avvio, ma comunque inclusa.

Ignorare integrazioni

Alleluia!
Finalmente è possibile escludere dalle notifiche eventuali integrazioni riconosciute automaticamente che non si vogliano configurare:

Home Assistant 0.104 - ignorare integrazioni
un esempio.

Affinché la cosa funzioni, tutte le integrazioni dovranno venire man mano aggiornate.
Per il momento si inizia con HomeKit Controller Support, HUE, Axis, deCONZ e WLED.

Addio gruppi automatici

Da questa versione si abbandonano di gruppi automatici come group.all_lights, group.all_switches eccetera. Se li usate nei vostri script, automazioni e scene, è il caso di definirne di nuovi, propri, e sostituire quelli che ci abbandonano.

Alternativamente, se si vuole (per esempio esplicativo) accendere tutte le luci in blocco, è possibile chiamare il servizio light.turn_on e indicare, come entity_id, il nome all, e così via.

I gruppi che spariscono sono:

  • group.all_automations
  • group.all_covers
  • group.all_devices
  • group.all_fans
  • group.all_lights
  • group.all_locks
  • group.all_plants
  • group.all_remotes
  • group.all_scripts
  • group.all_switches
  • group.all_vacuum_cleaners
  • group.calendar
  • group.remember_the_milk_accounts

Inoltre, da questa versione è possibile ricaricare le configurazioni yaml delle entità di tipo input_*. direttamente con un proprio servizio reload senza dover necessariamente ricaricare l’HUB.

Lovelace UI

Aggiunta una funzionalità per l’auto-definizione di card presso l’interfaccia Lovelace UI. In pratica, sarà l’interfaccia a consigliare la creazione di nuovi elementi ad ogni nuova generazione di entità.

Home Assistant 0.104 - Lovelace UI
un esempio.

È stata inoltre introdotta la possibilità di rimuovere per intero la propria configurazione Lovelace UI, un colpo di spugna per ripartire da zero qualora se ne abbia bisogno.

Home Assistant 0.104 - Lovelace UI - cancellazione configurazione

Breaking changes

Una lista di modifiche che potrebbero eventualmente causare problemi:

  • spariscono tutti i gruppi automatici di raggruppamento, tipo group.all* (!!!);
  • Apple iCloud non prevede più la componente “Device Tracker” (ora si usa solo Home Assistant Companion);
  • qualche modifica alle serrature gestite via MQTT;
  • LG webOS Smart TV: da questa release le entità create con questa integrazione passano come tipologia entità da media_player a webostv

e altro ancora.

Altro

Come sempre, novità e svariati i bugfix:

  • nuova integrazione per Elgato Key Light;
  • aggiunto il supporto ai ventilatori per il componente HomeKit;
  • aggiunto il supporto ai sensori di qualità dell’aria per il componente HomeKit;
  • aggiunta l’integrazione per i sistemi clima IntesisHome;
  • aggiunta l’integrazione alle stampanti Brother;
  • risolto il problema che causava la duplicazioni dei device_tracker in caso di logoff/logon via Home Assistant Companion

e molto altro, incluse svariate bugfix e beta bugfix.

 

Home Assistant 0.104

> Tutti i dettagli di questo rilascio sono disponibili qui.

UPDATE

Procedura DI UPDATE Windows

Il comando (da eseguire da prompt dei comandi) è il seguente:

pip3 install --upgrade homeassistant

In caso si stia eseguendo Python in ambiente virtuale, i comandi sono i seguenti:

cd homeassistant
Scripts\activate.bat
py -m pip install --upgrade homeassistant

Procedura DI UPDATE Linux/Raspberry

I comandi per l’update sono:

sudo systemctl stop home-assistant@homeassistant
sudo -u homeassistant -H -s
source /srv/homeassistant/bin/activate
pip3 install --upgrade homeassistant
exit
sudo systemctl start home-assistant@homeassistant


N.b. In caso di errore nell’esecuzione del comando:

pip3 install --upgrade homeassistant

provvedere ad eseguire – prima della sequenza di cui sopra – il seguente comando:

sudo apt-get install build-essential libssl-dev libffi-dev python3-dev
Procedura di UPDATE Mac

Su MAC (tramite terminale) il comando è il seguente:

pip3 install --upgrade homeassistant
Procedura di UPDATE HASSIO

Hassio si aggiorna nelle solite, semplici modalità: accedere presso il menu “Hassi.io” e, presso “DASHBOARD”, cliccare su “Update” presso il box che segnala la disponibilità di aggiornamento:

HASSIO update

Prima, però, si consiglia utilizzare “Check Home Assistant configuration” per verificare – in anticipo – che la configurazione in uso sia corretta rispetto alla nuova versione di Home Assistant.


PRECISAZIONE PER UTENTI iOS

In caso dopo l’aggiornamento si ottenga un errore di integrazione con la piattaforma iOS e/o un errore simile al seguente:

hass[1113]: 2019-05-16 00:00:00 ERROR (Thread-20) [homeassistant.util.json] Could not parse JSON content: /home/homeassistant/.homeassistant/.ios.conf

per risolvere è sufficiente stoppare l’HUB, cancellare il file “.ios.conf” presente nella root di Home Assistant e infine riavviare l’HUB.


Home Assistant Official LogoATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica a Home Assistant, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.