Integrare e gestire Aeotec Multisensor 6 Gen5 con Home Assistant

5 minuti di lettura
SCOPI DELLA GUIDA
CONCETTI AFFRONTATI:
  • Utilizzo e configurazione software
COMPONENTI SOFTWARE UTILIZZATE:
PREREQUISITI
  • Home Assistant configurato e funzionante
  • Una rete Z-Wave già definita presso Home Assistant (spiegato a seguire)
DISPOSITIVI FISICI UTILIZZATI:
GUIDA maggiormente indicatA per:

Tutti gli ambienti

Note e disclaimer
  • qualsiasi modifica all'impianto elettrico dev'essere effettuata da personale qualificato;
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (la presente guida ha puro scopo didattico);
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere la garanzia.
Revisione guida: 1.0

Abstract

Il Multisensor 6 Gen della Aeotec è un sensore Z-Wave in grado di rilevare più metriche contemporaneamente: è, come il nome facilmente suggerisce, un multi-sensore. Primariamente si tratta di un sensore di sicurezza, in quanto è in grado di rilevare il movimento; inoltre, è in grado di rilevare tutta una serie di metriche particolarmente utili in domotica personale, a partire da temperatura e umidità relativa. Alimentato a batteria o via cavo, si presa a moltissimi diversi scenari.Aeotec Multisensor Gen6

Ora, trattandosi di un dispositivo Z-Wave è naturale immaginarlo integrato ad Home Assistant al fine di utilizzarlo per controllarne le entità in esso definite; analogamente ad altri componenti basati di questo protocollo è sufficiente aggiungerli come nodi alla rete Z-Wave gestita da Home Assistant per vederli “sorgere” quali entità autonome immediatamente utilizzabili.

Questa guida, in realtà, più che illustrare le metodologie di integrazione del componente – tale procedura è rapidissima – ha lo scopo di illustrare quali siano le funzionalità e le entità risultanti da tale integrazione, allo scopo di spiegare all’utente come ottenere il massimo dal proprio (o dai propri) multi-sensore.

La guida dà per assodata la presenza di una rete Z-Wave gestita da Home Assistant; allo scopo esistono svariate antenne (solitamente in formato dongle USB) che, una volta collegate al computer sul quale è in esecuzione Home Assistant, permettono a quest’ultimo di amministrare una rete di questo tipo; noi consigliamo – per il semplice fatto di averla testato con successo – l’adozione dell’antenna dongle USB Aeotec Z-Stick.

Si parte

Aggiungere il nodo alla rete Z-Wave è piuttosto semplice, ma spesso porta confusione. Chiariamo immediatamente che l’inclusione del nodo rappresentato dall’attuatore WallMote di Aoetec deve venire effettuata direttamente da Home Assistant e non in altre modalità: per farlo è sufficiente recarsi presso il pannello di gestione Z-Ware di Home Assistant (“Impostazioni” > “Z-Wave“) e selezionare “Add Secure Node” o “Add Node” in base alle modalità di inclusione previste dal componente da aggiungere:

Home Assistant - Z-Wave - Add Node

Una volta selezionata la voce d’interesse sarà sufficiente premere il piccolo pulsante posto sul retro dell’unità WallMote per permettere l’ingresso del componente sulla nostra rete Z-Wave.

Dopo pochi istanti presso la voce “Nodes” nell’elenco dei nodi dovrebbe apparire il nuovo nodo chiamato “AEON Labs Multisensor” (potrebbe lievemente variare in base alla versione hardware).

Al termine della procedura, si consiglia poi di riavviare Home Assistant.

Entità

L’inclusione del componente presso la nostra rete Z-Wave genera presso Home Assistant una serie di entità: quattro sensor e sei switch:

  • zwave.aeon_labs_zw100_multisensor_6
  • binary_sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_sensor
  • sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_burglar
  • sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_alarm_level
  • sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_alarm_type
  • sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_luminance
  • sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_ultraviolet
  • sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_temperature
  • sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_relative_humidity
  • sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_sourcenodeid (*)

In caso di presenza di più Multisensor, ai nomi delle entità verranno aggiunti dei prefissi numerici (“_2”, “_3” eccetera).
Presso il frontend Lovelace:

Aeotec Multisensor Gen6 - Entità

(*) Il sensore “sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_sourcenodeid” è un sensore di servizio, non utile per l’uso ordinario.


Entità

Vediamo ora, uno a uno, le entità generate dall’integrazione dell’Aeotec Multisensor 6 Gen5 a Home Assistant, anche rispetto alla possibilità di utilizzarle come trigger e/o condition presso nel nostre automazioni e negli script.

Entità principale

Definita col nome “zwave.aeon_labs_zw100_multisensor_6“, essa rappresenta l’unità Multisensor 6 Gen5. All’interno dei suoi attribuiti è possibile conoscerne lo stato operativo: quello rispetto alla rete Z-Wave (se sia connesso, per esempio), lo stato delle batterie e molto altro.

Aeotech Multisensor 6 Gen5 - Attributi

Anche tali attributi possono rivelarsi utili in ambito di automazione.

Sensore Burglar

Aeotec Multisensor Gen6 - Entità - Sensore BurglarLetteralmente “scassinamento”, il sensore “Burglar” rappresenta il sensore di movimento vero e proprio. Tale entità è in grado di fornire tre stati informativi:

  • valore 0: l’unità è in “quiete”;
  • valore 3: l’unità ha rilevato una vibrazione;
  • valore 8: l’unità ha rilevato un movimento entro 5 metri dall’unità.

Un’automazione “tipo” relativa alla rilevazione di vibrazione o movimento è la seguente:

- alias: "TEST"
  trigger:
    trigger:
      platform: numeric_state
      entity_id: sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_burglar
  condition: []
  action: []

Tale automazione si innesca ad ogni cambio di stato dell’entità, a prescindere dal valore.
Un’esempio di automazione un po’ più efficace – per la rilevazione vibrazione/scasso – è la seguente:

- alias: "Rilevazione vibrazione"
  trigger:
    trigger:
      platform: states
      entity_id: sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_burglar
      to: 3
  condition: []
  action: []

Quest’automazione si innesca solo quando il valore rilevato è “3”, ovvero qualcosa o qualcuno lo ha mosso/toccato.
L’automazione per la rilevazione di presenza invece è la seguente:

- alias: "Rilevazione presenza"
  trigger:
    trigger:
      platform: numeric_state
      entity_id: sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_burglar
      to: 8
  condition: []
  action: []

N.b. Ovviamente i blocchi condition e action sono a carico dell’utente.

Sensori Alarm Level / Alarm Type

Questi due sensori in realtà non hanno un vero e proprio uso su Home Assistant: sono la controparte del “Burglar” e vengono generati di default da Home Assistant in presenza di multi-sensori d’allarme di tipo Z-Wave.

Sensore Luminance

Aeotec Multisensor Gen6 - Entità - Sensore LuminanceL’entità sensore “Luminance” è quella preposta alla misurazione dell’intensità luminosa dell’ambiente in cui è calato l’Aeotec Multisensor 6 Gen5. Tale misurazione è espressa in lux ed è collezionata nello stato. Ovviamente il valore minimo (buio) è 0 lux, mentre il valore massimo rilevabile è 30.000 lux.

Un’automazione tipo potrebbe essere la seguente:

- alias: "Rilevazione oscurità"
  trigger:
    trigger:
      platform: numeric_state
      entity_id: sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_luminance
      below: 25.0
  condition: []
  action: []

In questo caso l’automazione viene eseguita quando la luminosità rilevata è inferiore ai 25 lux (valore esemplificativo):  in sostanza, viene eseguita quando viene rilevato il buio.

Un’altro uso interessante potrebbe essere quello di utilizzare il sensore come condizione in un’automazione:

- alias: "TEST"
  trigger:
    trigger: []
  condition:
    condition: numeric_state
      entity_id: sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_luminance
      below: 25.0
  action: []

In questo caso l’automazione sarebbe vincolata nell’esecuzione in base al numero di lux di una stanza (per esempio, far sì che una luce si accenda all’apertura della porta d’ingresso, al rientro, qualora sia buio).

Sensore Ultraviolet

SI tratta di un sensore di misurazione di intensità ultravioletta: esattamente come il sensore di luminosità, contiene nel proprio stato un valore (in questo caso intero) di irradiazione misurata. “0” è il valore più basso (il che non significa buio, ma assenza di ultravioletti).

Sensore Temperature

Aeotec Multisensor Gen6 - Entità - Sensore TemperatureSi tratta del sensore di temperatura. Preciso al decimo di grado, fornisce la lettura della temperatura ambientale in un range operativo di -10 e +50 gradi centigradi.

Si tratta di uno dei sensori collaterali a quello di movimento tra i più utili in domotica personale: la consapevolezza della temperatura ambientale è sempre fondamentale per l’automatismo che può scaturirne.

Una banale automazione collegata a tale sensore potrebbe essere quella di notifica rispetto al superamento di una data temperatura (in questo caso 30):

- alias: "Superamento temperatura"
  trigger:
    trigger:
      platform: states
      entity_id: sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_temperature
      above: 30
  condition: []
  action: []

Ovviamente nel campo action andrebbe incluso il codice relativo alla notifica prevista.
Ulteriore possibilità è quella di utilizzare lo stato del sensore come condizione:

- alias: "TEST"
  trigger:
    trigger: []
  condition:
    condition: numeric_state
      entity_id: sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_temperature
      above: 25
  action: []

Sensore Relative Humidity

Aeotec Multisensor Gen6 - Entità - Sensore UmidityAnalogo al sensore “Temperature”, il “Relative Humidity” misura l’umidità relativa dell’ambiente in cui è calata l’unità Multisensor. L’accuratezza del sensore è di circa il 3% alla temperatura di 25 gradi centigradi.

Analogamente al sensore di temperatura, tale sensore può essere utilizzato comodamente come trigger e/o condition per le nostre automazioni:

- alias: "Umidità eccessiva"
  trigger:
    trigger:
      platform: states
      entity_id: sensor.aeon_labs_zw100_multisensor_6_humidity
      above: 80
  condition: []
  action: []

Questa automazione, per esempio, si innesca al superamento della quota dell’80% di umidità relativa: una possibile action potrebbe essere quella di notificare agli utenti la condizione di umidità eccessiva, oppura – laddove sia integrato, in qualche modo, con Home Assistant – comandare l’accensione per un tempo prestabilito (oppure sempre legato al valore di umidità) di un deumidificatore elettrico o di un climatizzatore dotato di tale funzione.


Home Assistant Official LogoATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica a Home Assistant, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.


Please comment below