Aggiungere un sensore della temperatura CPU del Raspberry Pi su Home Assistant

Scopi della guida
  • Aggiungere un sensore di temperatura alla configurazione di Home Assistant il quale indichi la temperatura istantanea della CPU del Raspberry su cui è in esecuzione lo stesso Home Assistant
  • Livello di difficoltà: elementare
Concetti affrontati:
  • Installazione e configurazione software
Componenti software utilizzate:
Prerequisiti
Dispositivi fisici utilizzati:
GUIDA maggiormente indicatA per:

Tutti gli ambienti

Note e disclaimer
  • qualsiasi modifica all'impianto elettrico dev'essere effettuata da personale qualificato
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (la presente guida ha puro scopo didattico)
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere la garanzia.

Abstract

Home Assistant permette di aggiunge una gran quantità di sensori alla propria configurazione. Alcuni possono essere alimentati, in termini di dati, da comandi shell: la piattaforma “Command Line” (figlia della componente “sensor”) permette di fare esattamente questo.

Installazione

Non c’è bisogno di installare nulla: è sufficiente aggiungere alla configurazione di Home Assistant la voce relativa al sensore.

Configurazione

Vediamo quindi come aggiungere questo sensore.
Il set di configurazione da aggiungere al file “configuration.yaml” di Home Assistant è il seguente:

sensor:
  - platform: command_line
    name: "RaspCPU"
    command: 'cat /sys/class/thermal/thermal_zone0/temp'
    unit_of_measurement: '°C'
    value_template: '{{ value | multiply(0.001) | round(1)}}'

Il comando

cat /sys/class/thermal/thermal_zone0/temp

infatti eroga un numero indicante la temperatura, il quale viene poi portato a decimale e arrotondato al decimo di grado.

Il risultato è la presentazione in domotica di un sensore analogo al seguente:

Home Assistant - Temperatura della CPU del Raspberry

Semplicissimo. 🙂


Dubbi? Perplessità? Fai un salto sul FORUM o sulla CHAT @DISCORD!
Questa pagina è coperta dalla licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International Licenseil che significa che puoi liberamente condividerlo, senza modificarlo, citando il link della fonte.