Aggiornare massivamente tutti i Tasmota della propria domotica con TasmoAdmin

3 minuti di lettura
●  Resta aggiornato con il nostro canale e con la nostra newsletter settimanale!  ●
Scopi della guida
  • Aggiornare i propri componenti Sonoff programmati Tasmota all’ultima versione disponibile del firmware, tutti contemporaneamente e over-the-air
  • Livello di difficoltà: medio/basso
Concetti affrontati:
  • compilazione firmware
  • utilizzo interfaccia web
Componenti software utilizzate:
Prerequisiti
Dispositivi fisici utilizzati:
  • Dispositivi Sonoff già programmati Tasmota
GUIDA maggiormente indicatA per:

Tutti gli ambienti

Note e disclaimer
  • qualsiasi eventuale modifica agli impianti domestici dev'essere progettata ed realizzata SOLO da personale qualificato;
  • qualsiasi modifica attuata in proprio è a propria responsabilità personale nonché a proprio rischio e pericolo (i contenuti della presenta pagina hanno puro scopo didattico);
  • qualsiasi modifica attuata in proprio a un dispositivo ne fa decadere garanzia, omologazioni e certificazioni di qualità.
Revisione guida: 2.0

Abstract

L’aggiornamento dei componenti della famiglia ITEAD Sonoff Smart Home precedentemente riprogrammati con firmware Tasmota è un compito piuttosto semplice: è infatti sufficiente ricompilare il firmware, recarsi presso l’interfaccia web dei dispositivi e, tramite la procedura OTA (over-the-air), provvedere (in due step) all’aggiornamento tramite l’uso del firmware precedentemente compilato.

Si tratta di una procedura come detto piuttosto semplice, la quale però si complica quando i componenti Sonoff nella propria domotica cominciano ad essere più di uno. A questo punto è necessario infatti ripetere la procedura (che, come detto, prevede due passaggi, il primo usando un compilato “base”, il secondo “completo) per ognuno dei componenti presenti in domotica.

Per evitare questo tedioso ripetersi di azioni sempre uguali ci viene in contro TasmoAdmin, un tool web che ci permette di aggiornare (oltre che gestire) tutti i componenti Tasmota presenti in domotica in un colpo solo.

Firmware

Tasmoadmin si limita a inviare ai componenti Tasmota prima la versione “minimal” di Tasmota poi, dopo il loro riavvio, quello completo. È possibile sia inviare i due pacchetti precompilati “release” dallo sviluppatore (ogni qual volta viene rilasciato un aggiornamento) oppure inviare dei precompilati personalizzati da sé (per motivi propri).

Release

Per utilizzare le release dello sviluppatore di Tasmota è sufficiente recarsi qui e trovare i due precompilati d’interesse: uno certamente sarà tasmota-minimal.bin, l’altro potrebbe essere tasmota.bin (quello solitamente usato internazionalmente) oppure un’altro, magari personalizzato in base alla localizzazione linguistica (eg. tasmota-IT.bin).

Una volta scelti i due pacchetti, scaricarli. Verranno entrambi usati in seguito in fase di aggiornamento massivo.

Personalizzato

Se si vuole invece dotarsi di due pacchetti (minimal e completo) personalizzati, il primo passo è quello di compilare la nuova versione del firmware. Per effettuare l’aggiornamento OTA del firmware è necessario avere sia un compilato “minimal” sia un compilato “full”. Iniziare con il download dell’ultima versione di Tasmota, decomprimere lo zip e accedervi tramite l’ambiente di sviluppo che si utilizza solitamente (una guida alla programmazione usando ATOM è disponibile qui).


Identificare, nel file “tasmota/my_user_config.h” le variabili “#define STA_SSID1” e  #define STA_PASS1“ e impostare in quei due campi il SSID della propria Wi-Fi e la relativa password. Attenzione a non commettere errori, o dopo la riprogrammazione il/i Sonoff non rientreranno più in rete costringendovi a una riprogrammazione fisica dei dispositivi, con tutto quello che comporta (smontaggio ecc.).

N.b. Se si sta utilizzando Tasmota allo scopo di pilotare un’antenna ZigBee (per esempio come nel progetto di realizzazione di un BRIDGE/Gateway tramite NodeMCU, il quale sfrutta la funzionalità ZigBee-To-Tasmota) , cercare la riga (tipicamente commentata) contenente la chiave:

#define USE_ZIGBEE

e rimuovere i caratteri di commento (“//“).

Infine, salvare e chiudere il file.

Impostare ora, su “platformio.ini“:

“default_envs = tasmota-minimal”

quindi compilare e successivamente salvare da parte il file “firmware.bin“generato dalla compilazione (solitamente si trova sotto presso nel percorso “/pioenvs/tasmota-minimal” all’interno della cartella dove si è decompresso il firmware).

Ora modificare nuovamente “platformio.ini” impostando:

“default_envs = tasmota”

e compilare nuovamente, stavolta collezionando il file “firmware.bin” generato stavolta nel percorso “/pioenvs/tasmota“.

Ora avremo quindi un “firmware.bin” relativo al compilato “minimal” e uno relativo al “full“.

Aggiornamento massivo

Accedere quindi presso la propria istanza TasmoAdmin tramite browser, selezionare quindi la voce di menu “Devices/Update”:

TasmoAdmin - aggiornamento massivo step 1

Impostare, sulla voce “OTA Server IP” l’ip di TasmoAdmin stesso (l’indirizzo utilizzato per collegarsi) e relativa porta.

Alla voce “MINIMAL Firmware” cliccare “Browse” e selezionare il file relativo al precompilato “minimal” precedentemente scaricato o compilato in autonomia; a quella “FULL Firmware”, selezionare quello completo.

Cliccare poi su “Next“.

TasmoAdmin - aggiornamento massivo step 2

Se sarà andato tutto bene l’interfaccia web indicherà “Minimal Firmware: Upload successfull!” e “Full Firmware: Upload successfull!“.

Selezionare ora quale/i Sonoff della lista aggiornare utilizzando le spunte sulla sinistra; terminata la scelta, cliccare su “Start Update”.

La procedura da qui sarà completamente automatica, la quale terminerà quando nella schermata di log saranno apparsi tanti “Update done!” quanti saranno stati i Sonoff selezionati per l’aggiornamento.

TasmoAdmin - aggiornamento massivo step 3

Tornando alla lista dei Sonoff, si potrà notare la versione del firmware aggiornata all’ultima versione.


ITEAD Sonoff BasicATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica ai Sonoff (e più generalmente ai dispositivi ESP8266), per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.