community italiana di domotica personale
 
Recensione: Woox R7051 SIS, sirena intelligente ZigBee senza pretese

Recensione: Woox R7051 SIS, sirena intelligente ZigBee senza pretese

Produttore: Woox
CategoriaAttuatore
Tipologia: Sirena
Tecnologia: ZigBee
Difficoltà d’installazione: Bassa
Semplicità d’uso: Bassa
DisponibilitàAmazon
Revisione recensione: 1.1
Woox R7051 Sirena intelligente ZigBee - Package
ALLARMARE ZIGBEE

Non sono molte le sirene da allarmistica adatte alla domotica personale, allo scopo di realizzare in proprio dei sistemi antifurto/anti-intrusione. In questo test proviamo un piccolo modello della linea Woox, già scoperta in precedenza per l’irrigatore ZigBee.

Si tratta di un dispositivo piuttosto semplice che, comunque, può prestarsi a vari usi.
Scopriamolo in dettaglio.

Caratteristiche

Woox Smart Indoor Siren R7051 (da qui in poi “Woox SIS“) è, come anticipato, una piccola sirena a batteria utile, in domotica personale, per gestire varie condizioni di allarme (e non).

Si tratta di un cilindro di 8 centimetri di diametro di base e 3,4 cm di altezza per 70 grammi di peso; l’unità può venire installata a muro tramite tasselli murali oppure tramite il biadesivo incluso nella confezione. Basato su standard wireless ZigBee 3.0, è alimentata da una batteria interna ricaricabile via microUSB (non sostituibile) da 500mAh, la quale garantisce circa quattro mesi d’uso. L’antenna ha una potenza di 9.8 dBm per una portata di circa 30 metri in campo libero; il frontale presenta anche un LED di colore blu che può venire azionato in fase di allarme.

Woox SIS non può essere usata all’esterno e può operare in un range di temperatura da -10° a +50°, con massimo il 95% di umidità relativa senza condensa. La potenza di uscita della sirena è di 85 db a un metro, non propriamente un urlo degli inferi.

Installazione

Come sempre distinguiamo il processo di installazione fisica da quella logica.

Quella fisica, come spiega anche il manuale, è davvero estremamente banale. Dopo aver fissato al muro la staffa circolare usando il biadesivo incluso nella confezione oppure tramite due tasselli murali al muro, l’unità e sostanzialmente installata. Posizionando su “on” lo switch di accensione, essa si illumina, accendendosi – sempre che la batteria sia carica. Diversamente è necessario collegarla all’alimentatore incluso nella confezione e lasciarla qualche ora in carica.

In termini di installazione logica, il processo varia in base al BRIDGE/Gateway ZigBee in uso – senza il quale, sia chiaro, l’attuatore non può essere utilizzato se non manualmente.

Di base, Woox SIS è concepito per l’uso tramite il BRIDGE/Gateway hardware previsto per l’ecosistema Woox, ovvero Woox R7070 Smart Wireless Gateway il quale consente, tramite l’app Woox Home (per Android e iOS), di governare questo e altri dispositivi dell’ecosistema Woox. L’alternativa – secondo noi, l’unica sensata – è quella di adottare un BRIDGE/Gateway “jolly” che, come vedremo, apre a una maggiore versatilità (oltre ad evitare di utilizzare per forza quello della linea Woox, magari per controllare giusto questo attuatore).

L’associazione col BRIDGE/Gateway (qualche che sia) si effettia mettendo quest’ultimo in modalità di pairing (con l’app Woox Home basta cliccare su “aggiungi dispositivo”) e premendo per cinque secondi il tasto presente sul lato dell’unità. Al termine, il dispositivo potrà essere gestito via wireless.

Esperienza d’uso

La sirena funziona bene, senza particolari incertezze. In primis è apprezzabile, ovviamente, che sia a batteria, il che garantisce il suo funzionamento con o senza la presenza della tensione domestica, condizione che potrebbe verificarsi durante un tentativo di effrazione. A mancare è però la potenza: 85 db di pressione sonora (79, quelli da noi misurati) sono davvero pochi, quindi è impensabile utilizzare questo dispositivo al fine di spaventare alcunché: è semmai più adatta a segnalare stati di pericolo ed emergenza agli inquilini. Integrandola in domotica si può utilizzare, con diverse modalità di suono, per segnalare infatti diversi stati presenti in domotica. Anche la sua costruzione non è poi irresistibile: è chiaramente fragile, pertanto un eventuale malintenzionato ci metterebbe pochi secondi a neutralizzarla.

Vetrina

Comunque sia, abbiamo testato Woox SIS principalmente con BRIDGE/Gateway diversi da quello previsto (il sopracitato R7070 Smart Wireless Gateway) in quanto fondamentalmente molto più interessanti per chi ci legge. Comunque, dato che quello che si riesce a realizzare con i BRIDGE/Gateway “jolly” è solitamente più ampio di quanto previsto dall’ecosistema al quale appartiene il dispositivo, possiamo (specie perché componente abbastanza semplice) assumere che per lo meno attuazione e pianificazioni siano, sostanzialmente, i medesimi in tutti gli ambiti.

Abbiamo auto modo di testare l’attuatore associato a:

L’unico BRIDGE/Gateway che ci ha dato risultati positivi – pieni –  è stato ZigBee2MQTT, mentre gli altri due hanno fallito l’associazione.

Woox R7051 Sirena intelligente ZigBee - ZigBee2MQTT
l’esposto di ZigBee2MQTT per Woox SIS.

Come si nota dall’immagine sopra, ZigBee2MQTT espone svariati controlli utilizzabili dagli HUB personali (come spieghiamo a seguire) per pilotare la sirena. La configurazone è davvero piuttosto completa, anche se sui volumi non abbiamo notato un granché di effetto sulla sirena, la quale emette più o meno sempre lo stesso suono alla stessa pressione sonora. Il BRIDGE/Gateway permette anche la gestione della luce “strobo” emessa dal LED blu di stato presente sulla parte superiore di Woox SIS.

Integrabilità domotica

In termini di integrabilità domotica, la predisposizione di Woox Smart Indoor Siren R7051 all’uso con HUB personali – in quanto ZigBee – è abbastanza efficace.

HOME ASSISTANT

Il modo migliore per integrare Woox SIS su Home Assistant è passando attraverso ZigBee2MQTT. Su entrambi il funzionamento è completo e pressoché perfetto: l’attuatore viene “visto” come uno switch che, va da sé, può essere utilizato sia via interfaccia sia tramite servizi. L’attuazione (l’emissione del suono) viene però fatta tramite comando MQTT, come illustrato anche dalla scheda di dettaglio di ZigBee2MQTT (paragrafo “warning“). In questo caso è possibile usare un template selector, uno switch o elementi analoghi utili allo scopo: basta usare i servizi MQTT.

Sicuramente, il fatto di integrare Woox SIS su Home Assistant apre non solo alla possibilità di pilotarlo come appena spiegato, ma anche in correlazione con altri elementi. Immaginiamo per esempio di aver realizzato in proprio un sistema anti-intrusione: sicuramente Woox SIS potrebbe essere uno degli elementi attivati in caso di allarme.

Non risultano invece integrazioni (né native, né custom) che consentano di integrare Woox SIS tramite il “proprio” BRIDGE/Gateway Woox R7070 Smart Wireless Gateway.

HOMEY

Homey di Athom non fa differenza: sempre tramite BRIDGE/Gateway software come ZigBee2MQTT è possibile integrare Woox SIS. Invece, non risulta presente alcuna app di integrazione per integrare Woox SIS tramite il “proprio” BRIDGE/Gateway Woox R7070 Smart Wireless Gateway.

openHAB e Domoticz

Anche questi due HUB personali possono integrare questo attuatore tramite ZigBee2MQTT che, come ricordiamo, è un BRIDGE/Gateway software assolutamente agnostico rispetto all’uso finale che se ne fa.

HOMEBRIDGE

Homebridge non dispone di componenti specifici per l’integrazione via Woox R7051 Smart Indoor Siren, ma lo diciamo giusto per dovere di cronaca. Ormai, chi vuole rendere Apple HomeKit compatibile un qualche dispositivo non nativamente predisposto lo fa attraverso Home Assistant o altri HUB. Lunga vita a Homebridge.

Woox Smart Indoor Siren R7051 - Lifestyle

Valutazione

Valutazione di dettaglio:

Qualità costruttiva
Funzionalità
Uso: qualità ed esperienza
Compatibilità e integrabilità
Innovazione
Rapporto qualità/prezzo
Media

Woox Smart Indoor Siren R7051 - BoANon parliamo di certo di sistemi anti-intrusione degni del museo del Louvre in Parigi. Woox Smart Indoor Siren R7051 è una piccola appliace adatta per l’uso in domotica personale tale da non aspettarsi miracoli: è un emettitore di suoni (diversi, regolabili) che si presta vari usi, ma se vi aspettate di proteggere un Manet con questo elemento, aspettatevi (possibilmente) di vedervelo rubare. Woox SIS è un elemento che costa poco, permette di divertirsi con la domotica personale, funziona bene, è ZigBee ed è a batteria, ma di certo dalla sua non è ha una potenza tale da scoperchiare tetti e sfondare timpani.

Insomma, ci siamo capiti. Ricorda un po’ la Aeotec Siren 6, ma per lo meno costa diversi euro di meno.

DisponibilitàAmazon

Pros
  • A batteria
  • Economica
Cons
  • Bassa potenza
  • Un po’ “giocattolosa”
Questa pagina è redatta, manutenuta e aggiornata dallo staff di inDomus, un gruppo di persone molto diverse tra loro che trovi, per domande e supporto, sul forum e sulla chat del sito. Alcuni link sono taggati in qualità di affiliati Amazon e riceviamo un compenso dagli acquisti idonei, utile al sostenimento del sito. Se ti sei perso, a tua disposizione c'è la mappa.