Xiaomi Aqara sensore di fumo by Honeywell

ProduttoreXiaomi
Categoria: sensori
Tipologia: sensore di rilevazione presenza fumo
Costo medio: <30 euro
Revisione scheda: 1.1
XIAOMI AQARA SMOKE DETECTOR SENSOR

Il sensore di rilevazione fumo Xiaomi by Honeywell (linea Xiaomi Smart Home) è un piccolo componente radio (circa 10 cm. di diametro) dedicato alla rilevazione di fumi nell’ambiente, quindi di eventuali incendi. Tale dispositivo si monta orizzontalmente sul soffitto o verticalmente nelle sue prossimità, dove per l’appunto i fumi da combustione tendono ad accumularsi in caso di incendio.
Il dispositivo è sì compatibile con la linea Smart Home ma non è prodotto dalla Xiaomi ma dall’americana Honeywell, che il suggerisce e garantisce un alto livello qualitativo su questo specifico tipo di dispositivi.

La parte frontale Il dispositivo presenta una griglia forata (ben realizzata, anche sul piano estetico) la quale nasconde il dispositivo di rilevazione fumi i quali, infiltrandosi nella griglia, vengono rilevati dalle componenti elettroniche. Tale presenza è comunicata al Gateway Xiaomi Smart Home (necessario per la configurazione e l’uso) il quale entra in modalità di allarme.

Sensore fumi - Xiaomi Aqara - Frontale

A fronte di una rilevazione e in base alla configurazione di centrale e sensore (effettuata tramite l’app mobile “Mi Home” per Android e iOS), è possibile ricevere una notifica, far emettere suoni (al dispositivo stesso come al Gateway) ed altro. Di default il dispositivo emette un suono estremamente acuto per circa due minuti.

Le dimensioni, come detto, sono limitate, così come il peso, intorno ai 30 grammi. Il dispositivo è alimentato tramite una batteria bottone standard CR123 (vedi immagini a seguire); il livello della batteria è comunicato alla centrale tramite protocollo ZigBee, protocollo utilizzato anche per la segnalazione delle eventuali rilevazioni di allagamento e per il pairing iniziale.

Tale pairing – ovvero l’installazione – avviene tramite uso combinato dell’applicazione Mi Home e del sensore stesso: dando per scontata la precedente configurazione del Gateway sull’app, è sufficiente aprire l’applicazione (avendo cura di trovarsi sulla stessa Wi-Fi del Gateway) e tenere premuto il dorso del sensore, che è anche un pulsante: dopo tre secondi il sensore verrà rilevato dall’app e verrà aggiunto all’ambiente operativo presso il quale potrà poi essere configurato in termini di notifiche e automatismi.

I materiali di costruzione ci hanno colpito per qualità e compattezza.
L’uso è ovviamente limitato al raggio d’azione della trasmissione radio tra sensore e Gateway.

Sensore fumi - Xiaomi Aqara - Posteriore
il retro del sensore.

Compatibilità

In termini di compatibilità, la linea “Xiaomi Smart Home” presenta chiaro/scuri.
Ad oggi supporta Google Home (Assistant) (anche se in maniera limitata), mentre la piena compatibilità con Amazon Alexa non è garantita. Pare però siano stati avvistati sul mercato nuove versioni del gateway Xiaomi compatibli con HomeKit, il che renderebbe questo sensore di rilevazione fumi, se gestito da questo tipo di gateway, pienamente compatibile Apple HomeKit.
IFTTT non pervenuto.

L’app di gestione, la sopracitata “Xiaomi Mi Home”, funziona ma non è l’ideale: presenta dei limiti tecnici ed è vincolata al cloud internet del produttore, il che rende la connessione alla rete un must per il corretto funzionamento/gestione della piattaforma.

Integrabilità domotica

Il sensore di fumi Xiaomi eredita dal suo Gateway il grande livello di integrabilità domotica: esistono infatti componenti/piattaforme per Home Assistant che permettono di integrare la quasi totalità delle componenti della linea. L’aspetto positivo sta anche nel fatto che la configurazione viene effettuata puntando – via rete locale – direttamente allo Xiaomi Gateway, evitando quindi all’HUB personale di collegarsi verso server API esterni (con tutti i vantaggi in termini di sicurezza e di disponibilità del servizio).

N.b. Abbiamo già dedicato una guida all’integrazione del Gateway Xiaomi e dei componenti ad esso collegati (incluso il presente) su Home Assistant.

Stesso identico discorso per Homebridge, che dispone di più di un plug-in per l’integrazione in configurazione di questi componenti. Idem dicasi per openHAB, che presenta un binding apposito, così come Domoticz, che presenta parziale compatibilità.

Il sensore presenta pertanto un indiretto, ampio grado di integrabilità domotica.

Sensore fumi - Xiaomi Aqara
il sensore e la propria batteria e confezione.

Valutazione

Valutazione di dettaglio:

Qualità costruttiva
Funzionalità
Uso: qualità ed esperienza
Compatibilità
Integrabilità domotica
Prezzo
Media

Il sensore di rilevazione fumo della Xiaomi ci piace molto perché costa pochissimo e ci permette di monitorare con semplicità (ed efficacia) la presenza di eventuali fumi, di conseguenza di eventuali incendi. La grande integrabilità domotica ci permette non solo di ricevere notifiche (non solo dall’app Mi Home, ma dalla nostra domotica personale basata su HUB personali), ma anche e sopratutto di inserire il sensore quale trigger per eventuali – salvifiche – automazioni, ad esempio la notifica remota dello stato d’emergenza.

Un sensore di fumo può salvare un’abitazione (e i suoi occupanti).
Consigliatissimo.

🔻 Clicca QUI per commentare l'articolo. 🔻