Componente Home Assistant “SmartIR Fan”

2 minuti di lettura
Produttore: Vassilis Panos
Disponibilità: presso repository GitHub
Categoria: software
Tipologia: componente custom per Home Assistant
Difficoltà di implementazione: bassa

Broadlink RM Pro

SmartIR Fan” è una declinazione del custom component (quindi esterno, non ufficiale) “SmartIR” per Home Assistant il quale permette di configurare presso tale HUB delle entità di tipo “Fan”  le quali a loro volta controllino, tramite attuatori fisici a infrarossi/radio Broadlink (RM Mini 3, RM PRO o analoghi modelli dotati di infrarossi e radiofrequenza) dispositivi quali ventilatori/pale da soffitto, tipicamente controllati tramite telecomando a infrarossi o radiofrequenza.

In sostanza questo semplicissimo componente – abbinato ad un attuatore Broadlink – permette con semplicità di integrare nella propria domotica basata su HUB personali dei dispositivi non nativamente domotici, rendendoli tali. A tal proposito si consiglia la lettura della pagina dedicata alla domotizzazione di ciò che non è domotico.

Ovviamente, questo tipo di implementazione non solo apre alla possibilità di controllare tali dispositivi, ma anche di inserirli in una più ampia rosa di funzionalità, quale banalmente il controllo da remoto e l’automatizzazione.

Questo componente viene aggiornato ciclicamente con la messa a disposizione di nuovi codici infrarossi/radiofrequenza e nuovi file di configurazione per trattarli; inoltre, questa nostra scheda illustra come crearne di propri.

Dato che “SmartIR” è un componente aggiuntivo ed esterno a Home Assistant, esso va installato.
Per farlo è possibile farlo manualmente o, più facilmente, tramite HACS.

MANUALMENTE

In primis è necessario creare una cartella chiamata “custom_components” (se non già presente) dentro la directory principale d’installazione di Home Assistant. Ciò fatto, scaricare il pacchetto .zip dalla pagina GIT del componente e decomprimerlo: sarà poi sufficiente copiare la cartella “smartir” in esso contenuta dentro la directory “custom_components” di cui sopra.

N.b. in caso di installazione in ambito Linux (Raspberry, Ubuntu o altro) dopo la copia di tale cartella è necessario effettuare una correzione dei diritti d’accesso alla cartella, utilizzando il comando “chmod“. Ad esempio:

sudo chmod -R 0777 /home/homeassistant/.homeassistant/custom_components

laddove il path di installazione sia, appunto, “/home/homeassistant/.homeassistant“.

VIA HACS

A partire dalla versione 1.6.x del componente è stata introdotto il supporto alla comodissima interfaccia HACS. Si consiglia di installare il componente utilizzando le spiegazioni illustrate nella scheda che illustra tale novità.


Sul repository è anche disponibile una guida di massima relativa alla configurazione.
Le altre due declinazioni di “SmartIR” sono “SmartIR Climate” e “SmartIR Media Player“.


Home Assistant Official LogoATTENZIONE: ricorda che sul nostro community FORUM c'è una sezione ad hoc dedica a Home Assistant, per qualsiasi dubbio, domanda, informazione nel merito specifico di queste componenti.


Please comment below